Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Bandita la Gara per affidamento del Centro Socio-diurno

Alessandro Rizzieri MONDRAGONE. E’ stata bandita dalla competente Ripartizione Sociale e Culturale la Gara pubblica per l’affidamernto del Centro Socio-Diurno di Via Boccucci.

La gara giunge al termine di un lungo intervento di risanamento dei locali di proprietà comunali ubicati nel Rione San Nicola ed abiti ad attività sociali. Si è proceduto, infatti, all’adeguamento degli impianti nonchè al risanamento delle opere edilizie, proprio per adeguare alla normativa vigente la struttura ed consentire lo svolgimento di attività socio-educative in regime di sicurezza.
Il capitolato d’appalto prevede che il Centro Socio-diurno sarà operativo cinque giorni a settimana per almeno tre ore al giorno e la ditta aggiudicataria dovrà garantire il trasporto da e per il Centro stesso a afvore di tutti gli utenti impossibilitati a recarsi presso la struttura in modo autonomo. La finalità del Servizio è di favorire la socializzazione ed il recupero dell’autonomia delle persone diversamente abili attraverso interventi mirati e personalizzati, di fornire valide occasioni per sviluppare e migliorare le capacità relazionali e i legami che l’individuo instaura con la comunità, nonché di offrire un adeguato sostegno alle famiglie. Il Servizio prevede, inoltre,il coinvolgimento della famiglia nell’opera socio-educativa per evitare l’istituzionalizzazione del disabile e sostenere l’integrazione nell’ambiente sociale esterno.

Numerose sono le attività programmate tese al raggiungimento degli obiettivi di integrazione e recupero dell’autonomia, comela lettura, la scrittura, il modellamento creativo, il disegno, la pittura, la decorazione del vetro ai cui si aggiungono le escursioni sul territorio, le visite guidate, i viaggi d’istruzione. Sono previste, poi, attività con obiettivi specifici tesi al recupero dell’autonomia come il riconoscimento dei colori e delle forme geometriche, del denaro, dell’ora, della segnaletica stradalee dell’abbigliamento.
“Con l’espletamento della procedura di gara – commenta l’assessore alle Politiche Sociali Alessandro Rizzieriraggiungiamo un rilevante obiettivo che ci siamo posti come Amministrazione Comunale ovvero quello di rendere nuovamente fruibile ed operativo, nel rispetto delle vigenti normative sulla sicurezza, il Centro Socio-diurno. Viene così ad ampliarsi la gamma dei servizi disponibili e fruibili da parte dei cittadini diversamente abili. L’attività di integrazione che ha l’ambizione di promuovere le piccole e grandi autonomie individuali, attraverso la professionalità di esperti resi disponibili presso la struttura di via Boccucci, rappresenta tra l’altro anche una occasione di ‘sollievo’ per la quotidianità e ilmenage familiare di nostri concittadini. Mi auguro che le stesse famiglie interessate trovino l’occasione per per integrarsicon l’attività che questo Assessorato sta promuovendo anche nei momenti di programmazione delle stesse attività. Le famiglie non possono rimanere escluse dai processi di integrazione a cui propendiamo e sono in assoluto il ponte tra l’attività del Centro e la Comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico