Home

Spagna ko con la Svizzera: “Tutta colpa della fidanzata di Casillas”

 Il “tribunale dell’inquisizione” ha deciso e mette la fidanzata alla gogna.

Non è una storia medievale, bensì quella raccontata daitabloid inglesi e spagnoli, che attribuiscono la sconfitta della nazionale spagnola alla giornalista, Sara Carbonero, che avrebbe “distratto” il portiere spagnolo, Iker Casillias.

La vicenda ha dell’insolito: a seguito della partita, Sara, armata di microfono, si è apprestata a seguire il suo bel portiere per chiedere un commento sulla partita. È stata proprio la fidanzata di Casillias a chiedere dopo la sconfitta contro la Svizzera: “Ma come hai fatto?”. E lui: “Non so cosa dire”.

I tifosi spagnoli ora vogliono la Carbonera lontana dai campi di calcio. Ritengono che al momento del match il portiere sia stato distratto da quel pensiero fisso, quale la fidanzata che lo attendeva fuori dal campo per chiedergli della partita. Come può un semplice rapporto con un fidanzata o una compagna condizionare a tal punto? A sentire la stampa e gli allenatori questo può accadere: infatti mogli e fidanzate, inglesi e spagnole, per voler dei rispettivi ct della nazionale, avevano il divieto di rapporti stretti con mariti e fidanzati impegnati nelle partite di calcio.

La bella Sara, definita già la giornalista più sexy dei mondiali, lavora per Telecinco, una televisione spagnola, dove erano già apparsi i primi dubbi sulle riuscita del rapporto senza condizionamenti: ad un collega che le aveva chiesto se avrebbe potuto destabilizzare la squadra o il portiere, Sara aveva risposto: “Come potrei destabilizzare la squadra o il mio fidanzato? Che sciocchezza”.

I due avevano cominciato la loro storia proprio in Sud Africa, lo scorso anno, in occasione della Confederaion Cup: da allora hanno cominciato a fare coppia fissa e a stare sempre insieme, mondiale compreso. Avevano assicurato entrambi professionalità e rapporti distaccati, ma non ci sono riusciti. Appuntamento al prossimo incontro della nazionale spagnola: Iker Casillias starà più attento?

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico