Gricignano

“Tre giorni per la Cultura”, nuova edizione dal 25 al 27 giugno

 GRICIGNANO. Al via la terza edizione della “Tre giorni per la Cultura”. L’evento, promosso e organizzato dall’associazione umanista “CamUrrà”, …

… si terrà nei giorni 25-26-27 giugno nella cornice storica del palazzo settecentesco Santagata-Di Luise, in via Aversa, al civico 9, nei pressi di Piazza Municipio. Anche quest’anno, come nelle precedenti due edizioni, gli aspetti che i soci del sodalizio di Gricignano metteranno al centro saranno l’ambiente, la tradizione, la musica e la socialità positiva.

Nel corso delle tre giornate saranno allestite una mostra fotografica di repertorio dal titolo “Come eravamo”, una mostra di utensili della civiltà contadina e una mostra di pittura dal titolo “Le tele di don Peppino” dedicata a don Peppino Diana. Dalle ore 20 alle 21 di ogni serata, prima dell’inizio degli spettacoli musicali, ci saranno interventi di personalità del mondo dell’attivismo ambientalista e del recupero della memoria storica e dei beni artistici ed architettonici.

Gli artisti che prenderanno parte agli spettacoli musicali sono: Maleizappa (venerdi 25, ore 21), Su a Sud (sabato 26, ore 20.15), Michel Petrucciani Tribute (sabato 26, ore 21.30), Compagnia teatrale Vera Mente (domenica 27, ore 20) ed in fine Riccardo Prencipe’s e Corde Oblique (domenica 27, ore 21.00).

cortile del palazzo Santagata-Di LuiseDi seguito il programma dettagliato dell’evento:

Venerdì 25 giugno:

ore 18.00 momento di riflessione sulla pena di morte nel mondo, presentazione del libro “Il sangue d’altri” di Karl Guillen, a cura del Comitato Karl Guillen e della Coalizione Italiana contro la Pena di Morte (Coalit)

ore 20.00 saluto e benvenuto, con interventi di: un rappresentante dell’associazione CamUrrà, il dottor Francesco Di Luise ed il dottor Vincenzo Santagata in rappresentanza dei proprietari del palazzo Santagata-Di Luise, e il parroco emerito monsignor Nicola Ronza

ore 20.15 “I beni artistici e architettonici: il petrolio del futuro”. con la professoressa Jolanda Capriglione (Seconda Università di Napoli e presidente del Club Unesco di Caserta) che presenterà il documento “I Beni culturali sono Beni produttivi”

ore 20.45 Gianni Solino dell’associazione “Scuola di Pace Don Peppe Diana” presenterà la mostra di pittura “Le tele di Don Peppe”

ore 21.00 spettacolo musicale “Maleizappa live”

Sabato 26:

ore 20.00 “I rischi del nucleare” – intervento di Giulia Casella di “Legambiente Sessa Aurunca” e di Francesco Autiero, presidente “Wwf Agro Aversano, Napoli Nord e Litorale Domitio”

ore 21.00 spettacolo musicale “Su a Sud”

ore 22.30 spettacolo musicale “Michel Petrucciani Tribute”

Domenica 27

ore 20.00 spettacolo teatrale “L’opera da tre soldi” di Bertolt Brecht, in scena la compagnia teatrale “Vera Mente” diretta da Francesco Zampella

ore 21.30 spettacolo musicale con “Riccardo Prencipe’s Corde Oblique”.

Durante i tre giorni: mostra fotografica di repertorio “Come eravamo”; esposizione utensili della civiltà contadina a cura del signor Vincenzo Di Foggia; stand eno-gastronomico – piatti tipici della cucina locale; mostra di pittura dedicata a Don Peppino Diana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico