Matese

Mondiali di Parapendio sul Matese

 PIEDIMONTE M. “Il rilancio del Matese nella tutela dell’ambiente e nella promozione del turismo sostenibile si identifica ininiziative come quella che vedrà per una settimana …

… da tutto il mondo gli specialisti di una disciplina spettacolare ma nello stesso tempo essenziale nel suo stretto legame con l’uomo e la natura, da cui trae forza e propulsione senza controindicazioni nell’impatto ambientale”.

Lo sottolinea il presidente della Provincia Domenico Zinzi in occasione della conferenza stampa di presentazione dei mondiali di parapendio. “Il Matese va tutelato – prosegue Zinzi – cercando solo di migliorare le infrastrutture legate al turismo ed alla mobilità per consentire a chi vuole effettuare gite e passeggiate nella natura di arrivare agevolmente nei luoghi desiderati. Tra i miei obiettivi lo studio di un collegamento in funivia tra Piedimonte Matese, raggiungibile in treno, e le zone adiacenti il Lago e ancora più in alto”.

Zinzi ha concluso il suo intervento ribadendo un concetto su cui è tornato spesso in occasione di eventi analoghi e cioè che gli eventi e le attività sportive sono una eccellenza di Terra di Lavoro che se marciasse con gli stessi parametri in altri settori non sarebbe agli ultimi posti nelle classifiche di rendimento economico.

Su questi temi gli ha fatto eco il presidente del Comitato Provinciale Coni Michele De Simone che, nell’evidenziare l’unicità della prova di Coppa del Mondo di parapendio, che porterà sul Matese, riconosciuto dagli specialisti di questo sport come area ideale di svolgimento per le efficaci correnti ascensionali, ha ricordato come da queste attività vengano suscitati positivi contraccolpi non solo sull’immagine della nostra provincia, ma anche sull’economia. E a tal proposito ha citato l’esempio dei recenti campionati italiani di pallavolo, patrocinati dal “pool dello sport” realizzato con Confindustria,che hanno prodotto ben tremila presenze alberghiere nel capoluogo, ribadendo, sul piano dei costi e ricavi, come sia più conveniente investire, per ritorni sull’industria turistica, sui eventi che, concretamente l’alimentino e la facciano crescere.

Sul rilancio del Matese attraverso un turismo sostenibile è intervenuto il presidente dell’Ente Parco, Giuseppe Falco, che ha plaudito alla felice intesa operativa raggiunta con il presidente della Provincia sui temi di sviluppo dell’entroterra, mentre i sindaci di San Potito Sannitico Angelo Conte, di Castello del Matese Antonio Montone e di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello hanno auspicato maggiori e stabili sinergie tra i Comuni per rafforzare i grandi progetti di sviluppo e valorizzazione del Matese. E’ intervenuto, quindi, per il team che organizza l’evento, e cioè il Club Parapendio Le Streghe, Antonio Orsini, che ha illustrato le caratteristiche tecniche della prova di Coppa del Mondo, unica in Italia, che vedrà in lizza circa 150 concorrenti da tutto il mondo attesi negli alberghi ed agriturismi del Matese con i loro accompagnatori e con lo staff dirigenziale della Federazione Internazionale Volo Libero.

Le prove in programma si svolgeranno dal 3 al 10 luglio e, nell’ambito della manifestazione, sono previste numerose attività collaterali, tra cui la visita ai centri storici del Matese, feste in piazza a Castello del Matese e San Potito Sannitico e lunedì 5 luglio nel Chiostro San Domenico a Piedimonte Matese l’effettuazione del convegno “Matese in volo una opportunità di sviluppo turistico” con la partecipazione di esponenti istituzionali, esperti del settore, dirigenti mondiali del volo libero. Il sindaco di San Potito Sannitico Angelo Conte ha ricordato come da anni il suo Comune appoggia le iniziative promosse dal club del parapendio che, dopo varie manifestazioni di carattere nazionale, ha avuto il riconoscimento di questo grande appuntamento mondiale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico