Cesa

Suicidio in via Berlinguer: si spara col fucile in auto

 CESA. Si è sparato un colpo al petto all’interno della propria vettura. Soccorso e trasportato in ospedale, è morto durante l’operazione.

Un disperato e fatale gesto quello compiuto da Vincenzo Caiazza, 44 anni, nativo di Arzano (Napoli) ma residente a Cesa.

Nella prima mattinata di giovedì, intorno alle 7, l’uomo era da solo a bordo della sua automobile, fermain via Berlinguer, quando ha estratto un fucile calibro 12, legalmente detenuto, e ha deciso di togliersi la vita, puntando l’arma all’altezza del torace. Non è morto sul colpo, i sanitari del 118, giunti dopo la segnalazione di alcuni residenti, lo hanno trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale “Moscati” di Aversa. Lì i medici hanno deciso di sottoporlo ad intervento chirurgico ma l’estremo tentativo di salvarlo, nonostante le gravissime condizioni, si è rivelato inutile.

I carabinieri, la cui stazione è situata nella stessa strada dove si è verificata la tragedia, hanno aperto un’indagine per accertare i motivi che hanno indotto Caiazza al suicidio, legati probabilmente ad un profondo malessere in cui viveva l’uomo.

Il 44enne da diversi anni era di fatto separato dalla moglie, anche lei originaria di Arzano, ma i due vivevano ancora insieme in un appartamento di via Campostrino. La coppia non aveva figli. Sembra che Caiazza avesse tentato già in passato di togliersi la vita, avvelenandosi, e che giovedì mattina, prima di lasciare casa, abbia lasciato una lettera in cui ha spiegato la sua decisione di farla finita per sempre.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico