Caserta

Riviste e cartoline ‘tarocco’ della Reggia: maxisequestro a Caserta

 CASERTA. Oltre 1800 riviste e centinaia di cartoline illustrative, riportanti illecitamente effigi della Reggia di Caserta, sono state sequestrate dai finanzieri di Caserta nell’area del Palazzo Reale e in una tipografia.

L’intervento, infatti, non si è limitato alla sola merce detenuta da improvvisati venditori ma, a seguito di una mirata attività di perlustrazione e pedinamenti, ha consentito di procedere al sequestro cautelare anche della mercanzia occultata nelle autovetture in uso agli stessi, al cui interno venivano rinvenuti cospicui quantitativi di materiale destinato ad alimentare i canali di distribuzione della minuta vendita agli inconsapevoli turisti in prossimità degli ingressi al palazzo museale ed al parco.

Il servizio consentiva di sottrarre alla vendita abusiva circa 300 riviste, anche in lingua straniera, di varie dimensioni e contenuti, tutte riportanti notizie storiche e foto illustrative della Reggia. Le finalità repressive di tale operazione non si sono, tuttavia, esaurite nelle zone limitrofe al Palazzo Reale, bensì hanno avuto una naturale evoluzione verso la ricerca di quei luoghi destinati alla produzione ed allo stoccaggio del materiale oggetto dell’abusiva vendita.

clicca per

ingrandire

Veniva, pertanto, avviata una simultanea attività di prevenzione, intervenendo presso una tipografia di Caserta, dove i finanzieri rinvenivano documentazione che, inequivocabilmente, riconduceva un ordinativo di riviste della medesima specie di quelle sequestrate ad uno dei venditori abusivi verbalizzato e che quindi consentiva di procedere ad analogo fermo cautelativo di un bancale sul quale risultavano imballate e pronte per la consegna oltre 1500 riviste raffiguranti la Reggia di Caserta, di cui 1000 in lingua italiana e 500 in lingua straniera.

L’operazionesi concludeva anche con il sequestro di circa 4000 cartoline illustrative, raffiguranti dettagli fotografici del complesso vanvitelliano e 150 oggetti ricordo/souvenir di vario genere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico