Caserta

Regionali 2010, i radicali casertani ascoltati in procura

 CASERTA. Nella giornata del 16 giugno, il dottor Francesco Giaquinto, candidato nella Lista Bonino Pannella alle ultime elezioni regionali e promotore, insieme a Luca Bove ed Elio De Rosa, dell’associazione radicale di Terra di Lavoro “Legalità e Trasparenza”, …

… la cui assemblea costituente si terrà il prossimo 20 giugno, dalle 10 alle 15, all’Hotel Jolly di Caserta, si è presentato presso la Procura della Repubblica, sezione di Polizia Giudiziaria Carabinieri, per essere udito in merito all’esposto presentato nel mese di marzo scorso su quella che ritiene l’illegalità diffusa che ha caratterizzato l’intero processo elettorale delle ultime regionali, a partire dalla presentazione delle liste per finire allo scempio dei manifesti abusivi sparsi per tutta la provincia.

L’incontro, durato circa un’ora, si è svolto in un clima cordiale e costruttivo. All’uscita dalla Procura Francesco Giaquinto ha dichiarato: “Ho cercato di fornire alla magistratura un quadro complessivo del contesto, assolutamente fuori legge, in cui si è svolta la campagna elettorale e le elezioni nel loro complesso, configurando, a nostro avviso, un vero e proprio attentato ai diritti civili e politici dei cittadini. Rispetto alle perplessità degli inquirenti di individuare, ad elezioni ormai concluse, indizi di reato da perseguire, ho cercato di fornire una possibile chiave di lettura utile per il prosieguo delle indagini”.

Il prossimo 26 giugno scade il termine per la presentazione presso il collegio regionale della Campania del rendiconto finanziario di tutte le spese sostenute in campagna elettorale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico