Caserta

L’Isde invoca la valutazione d’impatto sanitario

Gaetano Rivezzi CASERTA. Si è svolta giovedì mattina, presso la sede dell’Ordine dei Medici, la presentazione del convegno che la sezione provinciale dell’Isde (International Society of Doctors for the Environment) ha programmato per martedì prossimo, 15 giugno, alle ore 16.30, nella sala di Via Bramante, …

… intorno ad un’esigenza cruciale così definita: “La salute al centro delle attenzioni delle comunità locali sulle gestioni ambientali”. Parimenti pressante il sottotitolo: “La valutazione d’impatto sanitario (Vis) nel rapporto fra ambiente e salute”.

Ai cronisti presenti hanno illustrato le motivazioni dell’iniziativa il dott. Antonio Manzi, presidente dell’Ordine dei Medici, ed il dottor Gaetano Rivezzi (nella foto), presidente dell’Isde casertana. Questi i nodi essenziali da sciogliere e che sono stati oggetto delle comunicazioni e, poi, dei chiarimenti chiesti dagli intervenuti: nella regione Campania – soprattutto nelle province di Caserta e Napoli, dove si assiste al massimo degrado territoriale e si registra un incremento delle patologie ambientali – è avvertita profondamente la necessità che la ‘Valutazione di impatto sulla salute’ si inserisca nella metodologia della Valutazione d’impatto ambientale, per contribuire ad una corretta prevenzione della salute e ad appropriate scelte gestionali e tecnologiche. Le comunità -e con esse i medici, portatori naturali di un’adeguata prevenzione primaria- vogliono essere più partecipi delle scelte relative al loro territorio e chiedono fortemente che l’impatto sulla salute sia posto ‘al centro’ delle scelte sull’ambiente e che possa essere applicato anche in Campania un ‘sistema integrato fra Ambiente e Salute’.

Il convegno del 15 si articolerà in due fasi: la prima – che vedrà in funzione di moderatori il dottor Angelo Cioffi e la dottoressa Carmela Buonomo (entrambi del Direttivo dei Medici per l’Ambiente di Caserta)- comincerà col saluto d’apertura del presidente Manzi e proseguirà con la relazioni “Perché i Medici si (pre)occupano d’Ambiente” (che terrà il presidente Rivezzi) e “La Valutazione d’Impatto Sanitario nel rapporto fra Ambiente e Salute” (affidata al dottor Fabrizio Bianchi dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa – Osservatorio di epidemiologia); la seconda fase coinciderà con una tavola rotonda sul tema “Scelte responsabili nella gestione del ciclo dei rifiuti in provincia di Caserta” e moderata dal dottor Pietro Carideo (del Direttivo provinciale dei Medici per l’Ambiente) e dal dottor Lupo Giacomo Pulcino (della Commissione Ambiente dell’Ordine dei Medici di Caserta): sono stati invitati a partecipare il presidente della Provincia, Domenico Zinzi, l’assessore all’Ambiente, professor Umberto Arena, ed i vertici di varie Istituzioni ed Associazioni, nonché i rappresentanti di altri Ordini professionali, della stampa e dei Comitati di cittadini.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico