Campania

Napoli, alunno bocciato: preside aggredita dai genitori

 NAPOLI. Aggredita dai genitori di un alunno che era stato bocciato, la preside di una scuola media è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale dove è stata portata a bordo di un’ambulanza.

E’ accaduto oggi a Napoli all’interno della scuola media Sant’Alfonso dei Liguori, nella zona dell’Arenaccia. La preside, Daniela Pennarola, secondo le testimonianze raccolte, è stata dapprima insultata dai genitori, che avevano fatto irruzione nella scuola inveendo all’indirizzo dei docenti, poi il padre dell’alunno le si è avventato contro e l’ha afferrata per i capelli strattonandola con violenza.

Sul luogo sono intervenuti gli agenti del commissariato Vasto-Arenaccia, diretti dal vicequestore Pasquale Trocino. Nell’ospedale Loreto Mare alla preside, che è cardiopatica, è stato applicato un collare. La preside, contattata dall’Ansa, ha spiegato che tentativi di aggressione e minacce si sono verificare più volte davanti e all’interno dell’istituto tanto da essere stata costretta a chiedere inutilmente una vigilanza assidua in quella che ha definito “terra di nessuno”.

L’aggressione di oggi, a quanto si è appreso, è stata attuata dai genitori di un ragazzo che frequenta la prima media. Sabato scorso, quando si seppe che il ragazzo era stato respinto, la madre dell’alunno si presentò a scuola abbandonandosi ad intemperanze verso i docenti, ma in quella circostanza non ci fu alcuna aggressione. Oggi la madre è tornata nella scuola e, secondo una prima ricostruzione, appena ha incontrato la preside, ha avvertito con il telefonino il marito che l’ha raggiunta e si è scagliato subito contro la vittima.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico