Campania

Impiegati di giorno e pusher di sera: due arresti a Napoli

 NAPOLI.La polizia ha arrestato a Napoli Ivan Cimmino, impiegato in una concessionaria d’auto, e Giuseppe Consorti, 28 anni, impiegato in un negozio di informatica, ritenuti responsabili in concorso tra loro del reato di detenzione e spaccio di droga.

Nel corso di controlli nel quartiere Fuorigrotta, gli agenti del commissariato San Paolo, hanno verificato che Consorti, al termine del suo lavoro in un negozio di informatica, iniziava la sua attività di spacciatore. E’ negli scantinati di uno stabile di via Nino Bixio che Cosorti e il suo complice nascondevano la droga.

Alla vista degli agenti, Consorti ha tentato di scappare imboccando una delle stradine adiacenti, mentre Ivan Cimmino per favorirgli la fuga ha sferrato un pugno ad uno dei poliziotti. Dopo un breve inseguimento, è stato raggiunto e bloccato dagli agenti che hanno recuperato anchecinque involucri di cellophane termosaldati contenente cocaina di cui l’uomo si era disfatto durante la fuga.

Nel corso di una perquisizione effettuata nello scantinato utilizzato da Cimmino, gli agenti hanno sequestrato 21 involucri contenenti cocaina, un bilancino di precisione e un rotolo di cellophane usato per preparare le dosi. Al momento dell’arresto, non ha esitato ad aggredire i poliziotti con calci e pugni, motivo per il quale è stato anche denunciato per violenza resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico