Campania

Droga, arrestata nel casertano una coppia di dipendenti comunali pusher

i coniugi Nicola Feola e Teresa PasquarielloCASERTA. Vasta operazione antidroga dei carabinieri della stazione di San Prisco e della compagnia di Santa Maria Capua Vetere nell’esecuzione di nove provvedimenti di cattura …

… e perquisizioni domiciliari finalizzate alla ricerca di droga nei confronti di persone ritenute responsabili di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Sei arresti sono avvenuti a Santa Maria Capua Vetere e due nei quartieri napoletani di Secondigliano e Rione Traiano.

GLI ARRESTATI. Si tratta di: Nicola Feola, 54 anni, di Santa Maria Capua Vetere; Teresa Pasquariello, 51, convivente di Feola; Salvatore Buono, 32 anni, di Casagiove (Caserta), ai domiciliari; Domenico Tunisino, 42, residente a Maddaloni (Caserta); Luigi Marra, 29, residente a Bellona (Caserta); Alessandro Sergio, 22, residente a Napoli; Giovanni Salzano, 31, di Napoli; Daniela Iacovone, 25, di San Nicola la Strada (Caserta), ai domiciliari.

I CONIUGI PUSHER. L’operazione costituisce l’epilogo di una complessa attività d’indagine che ha consentito di individuare un articolato sistema di distribuzione della cocaina gestito da due coniugi, entrambi dipendenti del comune di Casagiove (Caserta). Lui, Nicola Feola, è il caposquadra del servizio che gestisce la nettezza urbana e la moglie, Teresa Pasquariello,è la centralinista della casa comunale. La loro abitazione nel rione Iacp di Santa Maria Capua Vetere (Caserta)rappresentava la base logistica per la custodia, il confezionamento e la vendita dello stupefacente a numerosi tossicodipendenti del circondario.

I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE. L’attività d’indagine è stata avviata a seguito di un sequestro di cocaina effettuato nei confronti di un tossicodipendente nel marzo 2009 dai carabinieri della Stazione di San Prisco all’interno del rione Iacp di Santa Maria Capua Vetere. Personaggio principale dell’attività di spaccio è risultato essere Nicola Feola, dipendente del Comune di Casagiove con mansioni di caposquadra degli operatori ecologici: la sua abitazione nel rione Iacp di Santa Maria Capua Vetere rappresentava la base logistica per la custodia ed il confezionamento della sostanza stupefacente e presso la stessa si recavano molti tossicodipendenti per acquistare le dosi. Lo stesso si avvaleva della collaborazione della moglie Teresa Pasquariello (centralinista presso il comune di Casagiove), del figlio Marco Buono (allo stato latitante) e del cognato della Pasquariello, Salvatore Buono, per la consegna delle dosi (chiamate in gergo pane o pizze o camerieri o nipoti) agli acquirenti, che hanno precedentemente preso accordi con uno dei due coniugi per l’esatta definizione del luogo e delle modalità di consegna e della quantità da smerciare. Oltre che presso l’abitazione dei coniugi Feola-Pasquariello, lo spaccio avveniva anche presso il luogo di lavoro dei suddetti (ossia il Municipio di Casagiove), oppure sulla pubblica via. In alcuni casi, lo stupefacente veniva ceduto a pusher di vari comuni del Casertano che a loro volta provvedevano a spacciare al dettaglio. Le cessioni hanno avuto luogo anche nei pressi o all’interno di alcuni ristoranti (in Santa Maria Capua Vetere e Caserta) ove lavoravano, con mansioni diverse, un destinatario del provvedimento restrittivo ed un assuntore. L’approvvigionamento avveniva prevalentemente in Napoli-Secondigliano da un soggetto gravato da numerosi precedenti per reati specifici. Il numero di cessioni di stupefacente si aggirava tra le 30/40 dosi al giorno, durante la settimana, fino a raggiungere le oltre cento cessioni durante i fine settimana. Oltre ai provvedimenti restrittivi, è stato anche eseguito un decreto di sequestro di preventivo di una Fiat 500, utilizzata da Daniela Iacovone per spacciare cocaina sul litorale compreso tra Licola e Varcaturo ed in molti locali del quartiere Vomero di Napoli, per conto di Giovanni Salzano.

Nicola Feola Teresa Pasquariello Salvatore Buono

Domenico Tunisino

Nicola Feola

Teresa Pasquariello

Salvatore Buono

Domenico Tunisino

Giovanni Salzano

Luigi Marra

Alessandro Sergio

Daniela Iacovone

Giovanni Salzano

Luigi Marra

Alessandro Sergio

Daniela Iacovone

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico