Aversa

Strisce blu, si inasprisce scontro tra ciaramelliani e dissidenti

Michele GalluccioAVERSA. “L’intervento del consigliere Mariniello nel corso del consiglio comunale di lunedì è stato sconfortante”.

Lo afferma il consigliere Michele Galluccio, che si unisce al coro di critiche, avviato dal sindaco Domenico Ciaramella, contro l’esponente dei “dissidenti” della maggioranza. “Mariniello, – continua Galluccio – che è anche vicecoordinatore regionale del Pdl, ha detto che il Pdl non esiste. Se davvero Mariniello non crede nel partito di cui fa parte, perché non si dimette da vicario regionale e dal gruppo consiliare? E’ inoltre sconfortante che alcuni consiglieri comunali, pur non essendo mai presenti in Comune, si erigono a paladini della giustizia alzando solo polveroni. Ieri, infatti, che c’è stata la reale e concreta possibilità di cambiare qualcosa in merito alle cosiddette ‘strisce blu’, compatibile con il contratto in essere, alcuni consiglieri hanno dimostrato, con i fatti, che la loro azione è solo strumentale a delegittimare la maggioranza”.

“Il gruppo dei dissidenti – afferma Nicola De Chiara, vicesindaco, assessore alla cultura e responsabile del Gruppo della Libertà – ha forse perso ieri l’ultima e più seria possibilità per ricostruire un rapporto con gli amici di partito e con il resto della maggioranza improntato alla lealtà e al proficuo e sereno confronto politico. È arrivato, a mio parere, il momento di fare chiarezza sotto tutti i punti di vista: i leader del Pdl prendano atto che se non si interviene immediatamente questa rottura rischia di travolgere non solo i berlusconiani ma tutta la maggioranza di governo cittadino”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il capogruppo del Gruppo della Libertà, Nicla Virgilio: “Il Consiglio di ieri è stato non solo per risolvere la questione delle strisce blu ma anche e soprattutto per capire su quale maggioranza il sindaco Ciaramella potrà contare per concludere positivamente la sua seconda consiliatura”.

“È passata la nostra linea, ovvero quella di persone concrete che non tendono a perdere tempo”, ha commentato il consigliere del Pdl Elia Barbato, aggiungendo: “Approvare la mozione Stabile o quella dei cosiddetti ‘dissidenti’ non avrebbe portato ad alcun risultato. La mozione del sindaco, invece, rappresenta un continuum con il lavoro svolto dalla Commissione speciale e da ciò che è stato deliberato nel consiglio del 20 novembre scorso. Una mozione, quella approvata – conclude Barbato – che risponde alle esigenze in modo concreto della cittadinanza”.

“Sono molto soddisfatto di come il Consiglio Comunale ha deliberato in merito alla problematica delle strisce blu”, dice Salvatore de Gaetano, consigliere comunale dell’Udc: “Al contrario di come si voleva far credere – continua l’esponente dello scudocrociato – l’Amministrazione Comunale vuole venire incontro alle esigenze dei cittadini e nel contempo non svilire il ruolo delle strisce blu: dare maggiore vivibilità e viabilità alla Città di Aversa”. “Ritengo – conclude De Gaetano – che la soluzione trovata ieri in consiglio sia molto equilibrata e mi meraviglio che i cosiddetti dissidenti non abbiano aderito a tale proposta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico