Aversa

Sosta a pagamento, le violazioni potranno essere pagate agli ausiliari

 AVERSA. Una piccola “rivoluzione”, a partire da lunedì 7 giugno, per la sosta a pagamento in città. Gli ausiliari del traffico saranno forniti di un palmare, con funzioni simili ai Pos che si utilizzano quando paghiamo con carta di credito o bancomat in un esercizio commerciale.

Il nuovo strumento elettronico permetterà all’ausiliare di turno di apporre sul lunotto una sorta di “scontrino” in caso di sosta non pagata, anziché il vecchio avviso di colore giallo. L’automobilista, da parte sua, potrà estinguere il debito (pagando il doppio della tariffa oraria), entro cinque giorni, presso gli stessi ausiliari, o recandosi presso i punti convenzionati sparsi sul territorio cittadino, o negli uffici della Smartproject, nel quartiere popolare al confine con Teverola, o negli uffici postali.

“Molti automobilisti ci chiedevano le ragioni per cui noi stessi non potevamo estinguere l’infrazione. Ora potremo farlo”, spiega Alessandro D’Aniello, responsabile degli ausiliari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico