Aversa

Rifiuti, la Flaica annuncia sciopero l’8 giugno

 AVERSA. Il sindacato Flaica Cub proclama per l’8 giugno lo sciopero contro le modalità attuate nel passaggio di cantiere ad Aversa degli operatori ecologici dal Consorzio unico alla ditta vincitrice dell’appalto di gestione rifiuti.

La nota del sindacato: “Non ci siamo mai tirati indietro al passaggio di cantiere di Aversa, ma non possiamo tollerare che il primo interesse sia che passi una lista o un’altra, non abbiamo e non sentiamo che l’assessore o l’azienda parli di cantiere, e di sicurezza, qualcuno si è preso un impegno che trascorsi 25 giorni in via Perugia e in località Cappuccino si sarebbero costruiti il cantiere e l’autoparco, dove sono i costruttori? Ancora con il solito ritornello del poi faremo e poi vi accontenteremo, come se la salute viene dopo il denaro, qualcuno e lui sa a chi ci riferiamo, ci ha denunciati perché chiedevamo il rispetto delle norme di sicurezza, noi sottoscriveremo questo passaggio quando tutto sarà pronto nelle normative di legge ex 626/94 e legge 81/08, questa e la risposta dei lavoratori che ci hanno dato mandato per rappresentarli, e sono il 70% dell’intero cantiere. Per non parlare della questione stipendi, era il 18/05/2010 quando abbiamo proclamato lo stato di agitazione al consorzio unico di bacino delle province di Napoli e Caserta, per aver risposte in merito agli stipendi di maggio, ed anche per avere risposte rassicuranti per i mesi futuri, il 25 il commissario Tortolano con una missiva che è tutto un programma ci risponde che deve pagare il pergolato a posto degli stipendi, come se questa risposta bastasse per fare mangiare i nostri figli, a questo punto questo sindacato d’accordo con le proprie rappresentanze sindacali aziendali è avendo sentito la totalità dei lavoratori ha dichiarato lo sciopero, per il giorno 8 giugno, in tutta la provincia di Caserta, visto anche il silenzio vergognoso delle istituzioni preposte che non convocano più tavoli per la risoluzione del problema, perché non sanno che pesci prendere, perché vengono prima gli interessi politici che quelli dei lavoratori, noi diciamo alla Politica che i Vostri ingarbugli non ci interessano noi lavoriamo nella monnezza e vogliamo le nostre spettanze stipendiali che le siamo guadagnati con sacrifici (cosa che voi non avete mai fatto), perché i pesci a volte possono anche scappare dalla rete”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico