Villa Literno

Omicidio D’Alessandro, arrestato lo “specchiettista”

Nicola FlorioVILLA LITERNO. Nel corso della notte i carabinieri del comando provinciale di Caserta hanno tratto in arresto Nicola Florio, 31enne di Villa Literno, ritenuto affiliato al clan dei Casalesi – gruppo Bidognetti, …

…in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio Gip – dottor Luigi Giordano – del Tribunale di Napoli, per le ipotesi di reato di concorso in omicidio, con l’aggravante di aver agito per agevolare il sodalizio criminale di appartenenza.

All’arresto di Florio si è giunti attraverso approfondimenti investigativi condotti dai carabinieri del comando provinciale, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli (pm Marco del Gaudio) in ordine all’omicidio di Nicola D’Alessandro, detto “’a Vecchiarella”, avvenuto il 2 agosto 2002 a Villa Literno. Quest’ultimo, affiliato alla fazione facente capo a Cesare Tavoletta, all’epoca in piena guerra con i bidognettiani, venne eliminato per aver riscosso estorsioni da imprenditori e commercianti della zona controllata proprio dalla famiglia Bidognetti. Il 29 aprile 2009 giungeva a conclusione il primo filone dell’indagine, che portava all’esecuzione, sempre da parte del nucleo investigativo dei carabinieri di Caserta, di misura cautelare nei confronti di Luigi Guida, alias “Gigino ‘o drink”, di Luigi Grassia e di Giuseppe Giusti, ritenuti gli autori materiali dell’efferato fatto di sangue.

Gli ultimi sviluppi investigativi hanno permesso di chiarire anche la posizione di Florio, ritenuto lo “specchiettista” che segnalò ai complici l’uscita di D’Alessandro dalla propria abitazione, nonché la direzione verso cui si allontanò. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico