Trentola Ducenta

La Pro Loco protesta contro i commissari prefettizi

 TRENTOLA DUCENTA. Dopo lo svolgimento di ben due manifestazioni, organizzate dalla Pro Loco “Terra Asprinia”, lo scorso fine settimana, ecco arrivare una nota di protesta ufficiale dell’associazione nei confronti del Commissario Straordinario al Comune di Trentola Ducenta, …

… per totale mancato riscontro alle richieste avanzate. La nota viene inviata anche alla stampa, dopo un’ulteriore settimana di silenzio totale da parte del commissario, che pare proprio non voler dare riscontro alcuno alle richieste della Pro Loco.

Al Commissario Straordinario della Città di Trentola Ducenta

Con nostra nota del 12 aprile 2010, chiedevamo alla S.V. l’autorizzazione a poter effettuare la manifestazione denominata “Bimbimbici 2010”, evento rientrante nella Giornata Nazionale della Bicicletta, indetta dal Ministero dell’Ambiente per domenica 9 maggio in circa 400 città italiane.

La nostra richiesta oltre ad ottenere le dovute autorizzazioni, tendeva anche alla concessione del patrocinio, fosse anche solo morale dell’ente. Fino a martedì 4 maggio, non essendoci pervenuto alcun riscontro provvedevamo a portarci in Comune e non riuscendo a poterLe parlare ci rivolgevamo agli Uffici di Segreteria, che ci rassicuravano di aver già dato disposizione per l’invio di una nota con la quale ci veniva dato il patrocinio solo morale e le relative autorizzazioni.

L’occasione era anche quella per prendere contatti con il Comandante della Polizia Municipale e con la Protezione Civile, con i quali si andava a stilare il percorso definitivo e a concordare gli aspetti meramente organizzativi e di messa in sicurezza dell’evento. “Bimbimbici” ha avuto luogo, senza che da parte del Commissario alla Città di Trentola Ducenta pervenisse alcuna autorizzazione specifica, né patrocinio di alcun tipo. Nel ringraziare la Polizia Municipale e la Protezione Civile, comunque presenti e vicini alla nostra iniziativa, non possiamo che protestare fermamente per il totale silenzio alla nostra richiesta.

Non sappiamo se questa sia un’azione diretta del Commissario o sia solo la solita inerzia di uffici e dirigenti comunali, resta comunque un dato certo, l’assenza totale, l’ennesima, delle istituzioni a fatti che interessano l’intera comunità, che non hanno finalità di speculazione o di lucro, che cercano di dare una mano alla crescita culturale e sociale di una città fin troppo martoriata da tutti e da tutto.

Avevamo in un nostro incontro avutosi qualche mese fa, chiesto una mano affinché si potesse costruire qualcosa di buono e concreto insieme, al di fuori delle parti politiche e dei bisogni ed interessi personali, c’erano state promesse risposte ed impegno, purtroppo raccogliamo una non- risposta certamente poco edificante e permettetecelo di totale “indifferenza”, non ci resta che civilmente protestare contro questo modo di intendere e di operare.

Disponibili per ogni Vostra indicazione in materia, ci scusiamo per questo sfogo che comunque ritenevamo necessario e civile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico