Sant’Arpino

Seconda edizione del “Premio Lettera”

 SANT’ARPINO. Si svolgerà sabato pomeriggio, a partire dalle ore 17, all’interno della Sala Convegni sita al Piano terra del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna D’Aragona” in Piazza Umberto I a Sant’Arpino, …

… la cerimonia di premiazione dei vincitori della seconda edizione del concorso Premio per la Cultura “Giuseppe Lettera”, indetto dall’Istituto di Studi Atellani, dalla famiglia Lettera-Speranzini, e che si avvale del patrocinio dell’amministrazione comunale atellana.

Il momento conclusivo e più atteso del Premio che ricorda il giovane studente santarpinese prematuramente deceduto vedrà la presenza del sindaco di Sant’Arpino, nonché consigliere provinciale, Eugenio Di Santo, dall’assessore alla cultura del comune atellano, Giuseppe Lettera, del Presidente dell’Istituto di Studi Atellani, Francesco Montanaro, del Dirigente Scolastico del II Circolo Didattico di Frattamaggiore, Antonio Puca che porteranno i saluti istituzionali ed introdurranno i lavori. Presenzieranno, alla manifestazione, fra gli altri, il professor Marco Dulvi Concione, docente di Storia del Diritto Italiano alla Facoltà di Giurisprudenza della Seconda Università Napoli e Direttore della rivista “Rassegna storica dei Comuni”, il professor Rocco Giordano, Docente di Economia dei Trasporti e della Logistica presso l’Università di Salerno, il professor Giuseppe Limone, Docente di Filosofia del Diritto alla Facoltà di Giurisprudenza della Seconda Università di Napoli, e il professor Antonio Di Nola, docente di Logica Matematica dell’Università di Salerno. Il Premio “Giuseppe Lettera”, quest’anno è stato rivolto alle migliori tesi di laurea dell’ultimo quinquennio degli studenti dei centri atellani sia in ambito scientifico che in quello umanistico. In particolare una prima categoria era riservata agli allievi di facoltà quali Farmacia, Medicina e Chirurgia, Biologia, Psicologia, Agraria, Architettura, Geologia, Ingegneria, Scienze ambientali, Scienze naturali, Economia, Informatica, Scienze statistiche.

Una seconda sezione del Premio era, invece, riservata agli studenti di Scienze dell’Educazione e della Formazione, Scienze storiche, Lettere, Filosofia, Conservazione dei Beni Culturali, Restauro, Scienze della comunicazione, Scienze politiche, Giornalismo, Sociologia e Giurisprudenza. Come sempre di altissimo livello i lavori pervenuti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico