Sant’Arpino

Acqua pubblica, nasce la rete atellana

 SANT’ARPINO. “Una rete atellana per una battaglia di civiltà”. Con questa convinzione le associazioni Arci Spaccio Culturale di Succivo, l’Associazione Culturale Inversa e il Circolo Arci Su la Testa di Orta di Atella, l’Arci Art e la CVX “Oscar Romero” di Sant’Arpino …

… hanno dato vita ad una sinergia comune per la battaglia referendaria in favore dell’acqua pubblica promossa dal Forum Italiano Movimenti per l’acqua. Un impegno che si concretizzeràcon iniziative di informazione e sensibilizzazione sul tema referendario e con la promozione della raccolta firme per i tre quesiti volti a riaffermare il principio dell’Acqua come bene senza rilevanza economica, quindi non vendibile e non commerciabile. Un terreno comune di coesione quasi naturale per realtà che hanno fatto e fanno dell’associazionismo di base e della promozione culturale e sociale i comuni denominatori del loro “fare associativo”.

La battaglia contro la privatizzazione dell’acqua diventa cosìun laboratorio per rinnovare e rilanciare i valori di cittadinanza attiva. Un impegno di amore verso un territorio come l’Agro Atellano che più di una volta ha avuto il bisogno di organizzarsi dal basso per affrontare e vincere altre “battaglie di civiltà”.Sulla base di questo impegno condiviso si è scelto di incontrarsi e fare “rete”: una rete aperta a tutte le realtà della società civile che intendono l’associazionismo come servizio alla comunità di cui fanno parte, che vivono la propria specificità come un valore aggiunto e non come un motivo di particolarismo e che cercano di promuovere il bene comune e il progresso civile e sociale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico