San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Parcheggi a pagamento ‘sospesi’ fino alle elezioni

 SAN NICOLA LA STRADA. Stop, per il momento, all’introduzione dei parcometri a pagamento in città.

Troppo ravvicinata è la data per l’elezione del nuovo sindaco che dovrà andare a prendere il posto di Angelo Pascariello, il sindaco più “longevo”, per attività sindacale, della città. L’introduzione dei parcometri non ha mai incontrato il favore della cittadinanza sin da quando, alcuni anni fa, si parlò di realizzare nuove aree di parcheggio sul territorio comunale per un totale complessivo di 2.200 nuovi posti auto che saranno quasi tutti interrati. Da allora è trascorso troppo tempo e procedere all’installazione di questa odiosa forma di prelievo dalle tasche dei cittadini, proprio a pochi mesi dalle elezioni amministrative del 2011 è pura follia.

Questo lo sa bene la maggioranza di Pascariello che non vorrebbe perdere le elezioni e continuare a mantenere la barra del comando per un altro quinquennio, magari con un candidato sindaco gradito a Pascariello. Per questo motivo sulla tematica relativa ai parcometri si è deciso di mantenere “un profilo basso”, se non se ne parla è meglio, così da non inimicarsi la cittadinanza.

Ci sarà tempo, all’indomani dell’elezione del nuovo primo cittadino, per far ingoiare ai sannicolesi l’ennesimo boccone amaro e per giunta indigesto. Il forte impulso edilizio che l’amministrazione comunale ha impresso alla città negli ultimi anni, secondo quanto previsto dal Piano Regolatore, ha indotto l’ente di piazza Municipio a progettare la realizzazioni di nuove aree di parcheggio sul territorio comunale.

La sosta a pagamento in città, come ha più volte denunciato il Partito Democratico e Rifondazione comunista, si tradurrà in una ulteriore entrata per il comune, visto che le rimesse da parte del Governo sono diminuite di molto. Con gli incassi dei 6 photored (i due autovelox sul Viale Carlo III sono al momento chiusi), che ogni anno portano alle casse comunale centinaia di migliaia di euro, ora si aggiungeranno anche gli incassi dei parcometri. E saranno incassi di migliaia di euro l’anno, visto che molto presto l’attuale popolazione residente aumenterà di non meno 5.000 abitanti.

L’introduzione dei parcometri fa il paio con la proposta di Pascariello di procedere, nell’ambito del piano triennale delle opere pubbliche, alla realizzazione di infrastrutture ad uso pubblico, realizzando opere necessarie al fine di garantire migliore fruibilità dei servizi cittadini, con particolare attenzione alla rete viaria in modo tale da non creare zone di ingombro per la sosta dei veicoli, visto che in città è molto sentita l’aumentato flusso veicolare che determina spesso molto disagi ai cittadini. In tale ottica l’Ufficio Tecnico Comunale, dopo un attento studio del territorio e tenendo conto dei punti di maggiore affluenza della cittadinanza, ha redatto nel mese di luglio del 2007 un’analisi di fattibilità individuando la sistemazione a parcheggio di undici aree: parcheggio a due piani asservito al Centro Sportivo “A. Clemente”; parcheggio interrato Viale Carlo III; parcheggio interrato Zona Michitto 1; parcheggio interrato Zona Michitto 2; parcheggio interrato auditorium; parcheggio interrato Centro Sociale; parcheggio interrato Villa Santa Maria delle Grazie; parcheggio interrato Via SS. Cosma e Damiano; parcheggio interrato La Sapienza; parcheggio a raso Via Pizzo della Bufala; parcheggio interrato Largo Rotonda lato est. Il progetto, una volta concluso porterà una capacità di ben 2197 posti auto, per una spesa complessiva di oltre 17 milioni di euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico