San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Morti Bianche, Pasquariello ne parla a “L’angolo di Paffy”

Rosario Pasquariello SAN NICOLA LA STRADA. Si è svolta martedì sera la nona puntata de “L’angolo di Paffy” trasmissione ideata e condotta da Rosario Pasquariello su Radio Caserta Nuova sui 100 Mhz.

Il giovane conduttore, iscritto al Prc e membro del Popolo Viola di Caserta ha condotto una puntata dedicata alle morti bianche e ai soldati italiani morti in guerra. Stesso filo conduttore quindi a proposito di un tema che riguarda la morte durante il proprio dovere. In studio presenti Danilo di Laura e Raffaele Raucci, altri 2 giovani conduttori che contribuiscono nella realizzazione del programma radiofonico che si rivolge soprattutto ad un pubblico giovanile.

“Abbiamo voluto – sottolinea Pasquariello – porre l’attenzione su 2 notizie di cronaca che mi hanno colpito molto durante l’ultima settimana: la morte dell’infermiera Mariarca Terracciano, la stessa che una settimana prima della morte per quattro giorni consecutivi si privava di 150 ml di sangue come forma ultima di protesta per il mancato pagamento dello stipendio, e al tempo stesso ricordare la tragica fine dei due soldati morti in Afghanistan in missioni di “pace”.

L’angolo di Paffy è una trasmissione condotta da giovani ed è per giovani, e per questo motivo è spesso uno spazio leggero tendente al divertimento, alla satira e allo scherzo; tuttavia, questa volta, abbiamo deciso di soffermarci su 2 episodi gravissimi e creare spunti di riflessione a proposito di questi avvenimenti così tristi e attuali. Riteniamo che sia inaccettabile non ricevere uno stipendio quando si lavora, quando si ha una famiglia da tirare avanti, quando si ha un mutuo da pagare, e il fatto che questa infermiera sia arrivata al punto di “svenarsi” rende ancora più tragica questa situazione.

Dolore profondo anche per i militari morti in missione: da anni diciamo basta a queste guerre: non esistono guerre di “pace”, ma solo di interesse. Abbiamo lanciato perciò un appello per il ritiro immediato delle truppe”. Moltissimi gli interventi in diretta e lo scambio di opinioni grazie anche all’ultizzo della chat e dello strumento informatico. La trasmissione usufruisce anche di una web-cam attraverso la quale è possibile vedere i conduttori in diretta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico