San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Comunali, il centrosinistra si riunisce per costituire grande coalizione

 SAN NICOLA LA STRADA. Ad un anno di distanza dalle prossime elezioni comunali, lunedì sera si è svolto un primo incontro ufficiale tra i rappresentanti locali del Partito Democratico con il segretario cittadino Vito Marotta e il capogruppo Pino Celiento, …

… l’Italia dei Valori con il coordinatore cittadino Antonio Sorrentino e Ferdinando Sparano e la Federazione della Sinistra con Claudio Dell’Aquila e Salvatore Motta, già portavoce del Pdci di San Nicola La Strada. Il segretario Marotta, nel corso di un’intervista rilasciata la settimana scorsa aveva già preannunciato “di aver avuto mandato dalla sezione cittadina del Pd di riunire attorno ad un tavolo tutti i segretari di partito della sinistra al fine di trovare una forte intesa politica che ci consenta di presentarci alle prossime comunali del 2011 uniti in una grande coalizione e di riuscire a battere la destra populista e demagogica”.

Segno evidente che, a cominciare dal Pd ed a seguire dall’Idv e dalla Federazione della Sinistra, si sente forte il bisogno di giungere a formare una unica grande coalizione dove tutti i partiti facenti parte della grande galassia del centrosinistra si ritrovano insieme per battere la destra al governo dal 2001, prima con liste civiche e successivamente con il Pdl.

“Dal lungo ed appassionato confronto in merito al quadro politico sannicolese – hanno affermato in un comunicato congiunto – le forze politiche che hanno preso parte all’incontro, hanno ravvisato la necessità di promuovere un modello di città con una nuova classe dirigente che sappia interpretare il desiderio diffuso di rinnovamento, apertura ed efficienza. A tale scopo, i rappresentanti dei Partiti sopra citati hanno deciso di confrontarsi, seguendo un calendario con scadenze celeri e puntuali, su alcuni temi oggetto di un futuro programma comune al fine di costruire su solide basi una possibile alleanza di centrosinistra – ha concluso il comunicato – senza preclusione alcuna nei confronti di tutti gli altri movimenti e forze democratiche che hanno a cuore le sorti della nostra Comunità”.

I presenti all’incontro hanno già fissato un nuovo incontro per la settimana prossima. L’incontro scaturisce dall’analisi del voto delle elezioni provinciali del 28 e 29 marzo scorso che hanno fatto tutti i partiti ed i dati sono spietati nella loro crudezza.

“Sparpagliati, come diceva Pappagone – non si vince”. Basta, infatti, fare il raffornto con i dati fatti registrare il 28 e 29 marzo scorso per sottolineare il gravissimo errore “politico” di tutta la sinistra sannicolese di voler correre ciascuno per conto proprio. Se si continuerà su questa linea anche le prossime elezioni amministrative del 2011 saranno ancora appannaggio del centrodestra, ed è proprio su questo punto che il Pd cercherà di far leva negli incontri interpartitici. Rifondazione Comunista – Sin. Europea Comunisti Italiani hanno ottenuto 412 voti pari al 4,06 %, Sinistra Ecologica – Libertà con Vendola 151 voti pari all’1,49%, la Federazione dei Verdi – Verdi per la Pace 64 voti e lo 0,63 % dei consensi. Tutti insieme raggiungono appena 627 voti ed il 6,18 %. Se, però, a questi 627 voti sommiamo quelli ottenuti dal Partito Democratico, che assommano a 2.106 voti, pari al 20,77%, ed a quelli ottenuti dall’Italia dei Valori che sono 724 voti per il 7,14% dei consensi, si sarebbe raggiunto un considerevole “score” di 3.457 voti pari in totale al 34,09 % che avrebbe fatto scattare il seggio di consigliere provinciale.

Ed è su questi dati che la sinistra sannicolese deve riflettere ed interrogarsi, se, cioé, sia più conveniente continuare ad andare da soli affinché non vinca nessun partito della sinistra, oppure se sia più opportuno far convergere le forze per una vittoria corale, di gruppo e tornare alla guida del comune di San Nicola La Strada, da cui mancano da oltre 15 anni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico