Orta di Atella

Ziello: “La gestione di Piazza Pertini alle associazioni”

Espedito Ziello ORTA DI ATELLA. L’elezione di Espedito Ziello espressione del gruppo di opposizione “Patto per Orta”, conferma la presenza dei socialisti in Consiglio comunale.

“Il mio lavoro – afferma Ziello – sarà quello di un’opposizione determinata ma costruttiva, tesa a riportare il discorso politico come mezzo di confronto tra le parti, per un rispetto dei ruoli e una pari dignità delle funzioni. In questo contesto, la centralità del Consiglio Comunale, rappresenta un elemento di garanzia, per qualsivoglia azione amministrativa, che riteniamo debba passare attraverso l’Assise comunale, sempre nel pieno rispetto delle leggi vigenti, esclusivamente per il raggiungimento della tanto agognata trasparenza, da più parti annunciata e da tutti voluta”. Un consiglio comunale che Ziello ritiene in larga parte “ringiovanito”, e “rinvigorito da tante nuove leve, per un rinnovamento che di fatto, fisicamente è avvenuto, e si spera possa avvenire anche nella mentalità e nelle azioni amministrative”.

Su questa linea, l’azione del consigliere socialista mira anche ad una proposta concreta di riqualificazione della piazza centrale di Orta di Atella, piazza Pertini, “il fulcro nevralgico della vita sociale del paese, – spiega il consigliere – che dal suo ultimo rifacimento ha visto un netto e totale abbandono, da parte soprattutto dei giovani ortesi”.

Per Ziello uno slancio importante per la rivalorizzazione di piazza Pertini potrebbe essere la gestione della stessa alle associazioni presenti sul territorio, riconosciute dagli organi comunali competenti. “Ad Orta di Atella, infatti, – sottolinea il socialista – esiste un numero di più di venti associazioni regolarmente riconosciute, sia laiche che cattoliche, con una propria strutturazione interna, capaci di assumere il compito di riorganizzare il ‘foro pubblico’. Ebbene, la gestione in cadenza mensile, da parte delle varie associazioni, con le loro caratterizzazioni, i loro progetti e le loro iniziative, porterebbe ad una sicura rivalutazione della piazza stessa, nonché ad un vero riavvicinamento dei giovani al centro nevralgico di Orta. Questa ‘sana competizione’ tra i vari gruppi associativi che si alternerebbero nella gestione,comporterebbe uno nuovo e forte slancio dell’intera vita sociale di Orta di Atella, che vedrebbe partecipi e protagonisti i giovani e le forze sane di un territorio, più volte denigrato, ma che presenta realtà sociali, importanti e serie”.

Ziello poi sottolinea: “E’ mia intenzione rappresentare e salvaguardare le istanze dei giovani tutti, e di coloro, che vogliono vivere e lavorare per una rivalutazione e un miglioramento della condizione sociale del nostro territorio nella piena salvaguardia della vivibilità di Orta. E il mondo associazionistico è un tramite fondamentale per il raggiungimento di questo obbiettivo. L’ambizione di tale proposta si concretizzerà in un progetto articolato, che verrà illustrato dettagliatamente, e che sarà presentato come mozione o proposta deliberativa in Consiglio Comunale, agli organi amministrativi competenti, al sindaco, agli assessori al ramo e al consigliere delegato di competenza. Il tutto a piena e completa conferma del lavoro istituzionale, da effettuare solo nell’esclusivo interesse dei cittadinanza ortese. La salvaguardia della collettività, dei giovani, attraverso le risorse vere del nostro territorio, sono le prerogative della politica socialista, simbolo di una politica di sinistra”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico