Orta di Atella

Migliaccio ai ‘capetti’ del Pd: “Vergognatevi”

Giovanni MigliaccioORTA DI ATELLA. Il movimento “Orta libera Orta”, guidato dall’avvocato Giovanni Migliaccio, ritorna a puntare il dito contro il gruppo di opposizione del “Patto per Orta”.

“Avevamo atteso questo secondo Consiglio Comunale con la segreta speranza che l’orgoglio di rappresentare comunque la politica sana ed il vero interesse della gente di questo paese da parte del ‘Patto per Orta’ prevalesse sulla codardia e sulla mistificazione di un ruolo che, per ragioni neanche tanto recondite, è impossibile da sostenere da parte dei prodi rappresentanti dello stesso schieramento di opposizione. Il capogruppo Rainone, ancora una volta, ha glissato in maniera ignominiosa su argomenti portati alla discussione dalla maggioranza e che avrebbero richiesti ben altra preparazione e coraggio per confutarli. Si è preferita un’acquiescenza complice e connivente da parte del capogruppo Rainone che evidentemente non ha voluto (o potuto) sottolineare le tante e tante aberrazioni amministrative e metodologiche che questa maggioranza in appena due mesi ha messo in campo”.

“Prendiamo atto che l’unico vero atto di opposizione è dovuto nascere dai banchi del pubblico che con sdegno ha sottolineato l’anomalia macroscopica di un presidente del consiglio anche consigliere delegato. Attendiamo gli altri due consiglieri del ‘Patto per Orta’, di cui comprendiamo l’imbarazzo”.

“Questa situazione equivoca, se non tragica per il centrosinistra e per tutta la popolazione ortese, è completamente ascrivibile alla arroganza ed irresponsabilità di alcuni capetti del Partito democratico ortese che, per nascondere la loro vergogna di un recente e remoto passato politico e umano fatto di servilismo e di tradimento, stanno portando le forze sane del centro sinistra a prostituirsi al nuovo vecchio padrone di turno. D’altra parte il tentativo squallido di distogliere l’attenzione da questa manovra di sottomissione al potere, messa in atto da parte di alcuni pseudo intellettuali e non del Pd, è risultato lampante con la divulgazione di un volantino a firma di un anonimo ‘comitato per la salvaguardia ecc.’ con il quale si tenta di giustificare l’ingiustificabile e difendere l’indifendibile e cioè il tradimento, che su direttiva di alcuni irresponsabili ‘capetti’, il Partito Democratico sta perpetrando all’elettorato che ha votato il centrosinistra ortese e a tutta la popolazione di Orta. A questi, che si nascondono dietro un sedicente e anonimo comitato, rispondiamo che non saranno le offese gratuite a due personaggi che siamo fieri di aver seguito nelle mille e mille battaglie combattute e vinte anche per voi che vi nascondevate o permutavate che ci distoglieranno dall’inseguirvi e smascherare i vostri disegni di riportare Orta nelle mani di chi vi da’ ordini da sempre e vi tiene in pugno. Mentitori senza scrupoli né ritegno, quale lusinghiero risultato elettorale avete riportato?”.

“Il Partito Democratico di Orta, sebbene forte del vostro sterminato apparato, non è riuscito ad esprimere neanche un consigliere e, sottraendo i voti della coalizione, avete superato di qualche centinaio di voti la gloriosalista di Orta libera Orta. I fatti sono questi e la verità la nascondete voi. Vergogna!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico