Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Vendita Farmacia Comunale, il Pdl: “Cennami sprecone”

Giovanni SchiappaMONDRAGONE. Giovanni Schiappa, capogruppo consiliare e consigliere provinciale de “Il Popolo della Libertà”, unitamente ai consiglieri comunali Maria Eleonora Conte, Salvatore Davidde, Pasquale Marquez, Alessandro Pagliaro, Antonio Pagliaro, Aldo Santamaria, …

… nonché al coordinatore cittadino e consigliere regionale Daniela Nugnes, interviene sulla recente vicenda relativa all’eventuale vendita della farmacia comunale, in cui il Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania ha sanzionat, sottolineano i berlusconiani,”l’incapacità del Sindaco di Mondragone Achille Cennami e della sua Amministrazione comunale”.

“Con le ultime sentenze del Tar di Napoli – affermano dal Pdl – si mette fine all’ennesimo grave errore del sindaco Cennami e della sua maggioranza consiliare che, con l’ormai nota superficialità ed approssimazione, hanno più volte affrontato la vicenda della farmacia comunale. Il Comune di Mondragone, a mezzo dei suoi rappresentanti, evidentemente ha sposato posizioni sbagliate sia in fatto che in diritto. Come è stata illegittimamente impostata la vendita della farmacia comunale, a nostro avviso, rimane un errore politico oltre che tecnico. Il paradosso è che il primo cittadino, spendendo tutto il suo tempo a favore della dismissione dell’attuale, ha fatto sì che la Città di Mondragone perdesse la settima farmacia. Questi sono i colossali errori che continua a commettere chi ci sta amministrando da più di due anni. Se proviamo a ricordare le roboanti affermazioni in merito fatte in Consiglio comunale da autorevoli rappresentanti della compagine amministrativa, ci rendiamo conto che l’attuale maggioranza continua a ricevere sonore smentite nei fatti. L’amministrazione Cennami, purtroppo, si caratterizza sempre più per una gestione politico-amministrativa che manca di programmazione e pianificazione, a totale discapito dei cittadini. A questo punto non possiamo che augurarci che il primo cittadino non continui a spendere ancora i soldi del Comune con manifesti pubblici per comunicare alla Città parole vuote che, sistematicamente, poi i fatti smentiranno mentre la Città gli darà torto marcio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico