Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Studenti protagonisti della redazione del Puc

Antonio TartaglioneMARCIANISE. Completata la prima fase del “Progetto scuola: disegniamo insieme il futuro della nostra città”, che si inserisce nel complesso iter di approvazione del nuovo Piano Urbanistico Comunale della città di Marcianise.

Il progetto ha interessato i 9 Istituti della Città – 4 scuole medie e 5 istituti superiori – con il coinvolgimento di 94 classi per un totale di circa 2.000 allievi. Gli incontri sono stati distribuiti in due mesi per un numero complessivo di oltre 60 ore di attività divulgativa. Ogni Amministrazione ha il dovere di migliorare la vivibilità della Città attraverso il potenziamento dei servizi e l’incremento del patrimonio pubblico a disposizione dei cittadini quali giardini pubblici, spazi verdi urbani e periurbani, piazze, aree attrezzate polifunzionali, arredo urbano di qualità, parcheggi, viabilità.

“L’idea di coinvolgere le classi IV e V degli Istituti Superiori e le classi III delle Scuole Medie, è stata una brillante intuizione, sottolinea il Sindaco Antonio Tartaglione, in quanto i giovani hanno una particolare propensione alla sostenibilità ambientale: interpellarli e coinvolgerli ha avuto una grande efficacia. L’entusiasmo nella partecipazione agli incontri è stato notevole in quanto, per la prima volta, gli studenti si sono sentiti protagonisti in una Urbanistica Partecipata che effettivamente disegnerà il futuro della città di Marcianise”. Il vicesindaco con delega alle politiche territoriali Ciro Costagliola aggiunge: “l’Amministrazione, nella progettazione del nuovo Puc intende diffondere la cultura dell’innovazione, avendo particolare riguardo al risparmio energetico, all’impiego di tecniche di architettura solare e di bioarchitettura, di sistemi costruttivi ad elevato contenuto tecnologico, alla progettazione di servizi collettivi con economie di scala, reti wireless, ecc. Progettare un piano perequativo che attraverso la migrazione volumetrica permetterà il recupero di aree interne al centro abitato da destinarsi a spazi pubblici, fruibili da tutti e che consentirà il miglioramento degli standard e della qualità della vita in città”.

Il progettato scuola elaborato da Antonella D’Avanzo che coordina nell’esecuzione il gruppo di psicologi Ester Cozzolino, Concetta D’Amico, Giuseppina Vozza e Pasquale Cirillo, ha il duplice obiettivo di raccogliere le istanze innovative dei giovani e di trasmettere messaggi tali da far approfondire le tematiche in discussione. Ha visto da un lato, la distribuzione di oltre 200 questionari a risposte multiple, e dall’altro un concorso “Miglioriamo la vivibilità della città di Marcianise” indirizzato agli studenti che produrranno proposte poi selezionate ed utilizzate dal gruppo di progettazione del Puc con l’obiettivo finale della formulazione di idee per migliorare la vivibilità cittadina attraverso il redigendo Piano. Le proposte più ricorrenti anticipate negli incontri hanno riguardato la necessità di potenziare gli spazi verdi e migliorare la viabilità nonché di ridare centralità e vitalità alla piazza Umberto I, affinché ritorni ad essere l’Agorà, il centro di frequentazione e discussione come lo è stato per il passato, con momenti di attrazione legati ad attività ricreative e culturali. Il Progetto scuola si concluderà a settembre con la premiazione delle proposte vincitrici del concorso che saranno presentate alla Città in un convegno conclusivo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico