Italia

Il Senato approva il nuovo Codice della Strada: novità su multe e minicar

multaROMA. E’ stato approvato dal Senato il nuovo Codice della Strada; il provvedimento è passato con 138 voti favorevoli, 3 contrari e 122 astenuti.

A votare a favore sono stati Pdl e Lega, mentre si sono astenuti i senatori del Pd, dell’Italia dei Valori, del Gruppo Misto e delle Autonomie. Le novità più importanti introdotte dal nuovo codice stradale riguardano l’annullamento delle multe non notificate entro 60 giorni, contro i 150 attuali, e tolleranza zero per i neo patentati. Giro di vite anche per i conducenti della macchine 50 i quali dovranno indossare obbligatoriamente la cintura di sicurezza; inoltre si prevedono multe salate per i meccanici e i proprietari di microcar con il motore truccato. Infine il provvedimento stabilisce anche l’uso obbligatorio del casco per i giovani ciclisti fino al compimento del 14esimo anno d’età, mentre i motociclisti che vogliono portare con sé bambini fino a 12 anni dovranno dotarsi di un seggiolino apposito da agganciare alla sella.

Soddisfatto il Ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, che ha elogiato il lavoro svolto dai senatori : “Sono convinto che alla fine è venuto fuori un buon testo, che porterà maggiore sicurezza e maggiori controlli sulle strade. E si potrà dire che siamo intervenuti per ridurre il numero delle vittime sulla strada. La sintesi venuta fuori è di alto livello. Il provvedimento, anche per la parte che riguarda i controlli, come chi guida in stato di ebbrezza o avendo assunto stupefacenti, prevede scelte accettabili e condivisibili. Auspico che il ritorno alla Camera si concluda in tempi brevissimi”.

“L’opposizione ha acconsentito al testo in sede redigente per senso di responsabilità. – ha affermato Marco Filippi, capogruppo del Pd in commissione Lavori pubblici – Avevamo chiesto una cifra ragionevole, 250 milioni di euro, il governo non ha concesso nulla. Ma la tolleranza zero – ha osservato – non basta scriverla nelle norme: si può scrivere pure che si taglia la testa a chi supera il limite di velocità ma se poi non c’è nessuno che ferma l’automobilista per il controllo, quello che c’è scritto non porta a nulla”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico