Home

Il “Principe” Milito regala la Coppa dei Campioni all’Inter

Diego Milito MADRID. Con due capolavori firmati dal “Principe” Diego Milito l’Inter conquista la Coppa dei Campioni.

Nella bolgia del “Bernabeu” di Madrid, la squadra di Mourinho vince 2-0 sul Bayern Monaco al termine di una partita perfetta e a tratti sofferta dai nerazzurri, che mettono a segno la tripletta Scudetto-Coppa Italia-Champions e conquistano, dopo 45 anni, il loro terzo massimo trofeo d’Europa.

PRIMO TEMPO. Inter con Chivu in difesa; Zanetti e Cambiasso sulla mediana, Milito punta più avanzata con alle palle Eto’o e Pandev. Van Gaal schiera il Bayern con il 4-4-1-1; Muller dietro a Olic. Bayern più aggressivo all’inizio, l’Inter risponde con accelerate improvvise. La difesa tedesca appare piuttosto lenta e macchinosa, solido il centrocampo. Finora nessuna conclusione da ambo le parti. Al 9′ guizzo di Robben che salta Samuel e mette al centro un pallone pericoloso che Olic manda fuori. Al 13′ pestone da ammonizione di Sneijder su Robben, l’arbitro non interviene. Al 16′ Maicon tocca con un braccio in area, il Bayern reclama il rigore. Al 17′ il primo tiro in porta dell’Inter: Sneijder su punizione deviata, Butt ribatte. Nerazzurri sempre troppo attendisti, quando accelerano i tedeschi vanno in difficoltà, se invece l’Inter si adegua ai ritmi compassati del Bayern rischia forte. Al 24′ ancora Sneijder al tiro su punizione, centrale e bloccato.Alla mezz’orail Bayern fa grande possesso di palla e l’Inter è troppo lenta. Chivu è in grande difficoltà con Robben. Eto’o e Pandev lavorano come al solito, ma non riescono a dare una mano a Milito, spesso solo in mezzo a tre tedeschi. Partita intensa, ma brutta.

PRIMO GOL DI MILITO. La svolta al 35′, quando Milito,imbeccato da Sneijder, va in area, temporeggia, e trafigge Butt: 1-0 per l’Inter. Al 42′ i nerazzurri mancano il raddoppio, stavolta le parti si invertono: è Milito a servire Sneijder che da pochi metri scarica addosso al portiere. Si va al riposo col vantaggio dell’Inter.

SECONDO TEMPO. Ripresa senza cambi. Le squadre tornano in campo con le stesse formazioni. Grande partenza del Bayern: Julio Cesar evita il pareggio sul tiro a colpo sicuro di Muller. Un minuto e il gol lo sfiora l’Inter. Milito si beve il difensore e serve Pandev: pronto il tiro, grande la risposta di Butt. L’Inter arretra molto, troppo, il Bayern non è pericolosissimo ma è rischioso farlo avvicinare troppo. Robben salta spesso l’uomo e crossa. Ci sono mischie in area nerazzurra e al 17′ il corpo di Cambiasso respinge un tiro pericolosissimo a pochi metri da Julio Cesar. Al 20′ altra paratona del portiere interista su una conclusione di Robben. Pericoloso lasciare tanto campo al Bayern. Van Gaal fa entrare Klose, Mourinho sostituisce Chivu, mezzo infortunato e in sofferenza con Robben. Entra Stankovic e Zanetti va su Robben.

RADDOPPIO DEL PRINCIPE. Proprio nel momento di maggiore sofferenza arriva il raddoppio, al25′,di Milito. Azione personale: salto dell’avversario, rientro, altro dribbiling vincente e raddoppio. Davvero grande. Il Bayern non molla, ma ora l’Inter si sente sicura e lascia pochissimi spazi. Nel finale c’è tempo anche per l’entrata di Materazzi.

TABELLINO. Bayern-Inter 0-1

Bayern (4-4-1-1): Butt; Lahm, Van Buyten, Demichelis, Badstuber; Robben, Van Bommel, Schweinsteiger, Altintop (18′ st Klose); Muller, Olic (29′ st Gomez). A disp: Rensing, Gorlitz, Contento, Pranjjic; Tymoschuk. All. Van Gaal

Inter (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel (21′ st Stankovic),Chivu; Zanetti, Cambiasso; Pandev (33′ st Muntari), Sneijder, Eto’o; Milito (47′ Materazzi). A disp: Toldo, Materazzi, Cordoba, Mariga, Balotelli. All. Mourinho.

Arbitro: Webb (Inghilterra); Marcatore: 35′ pt Milito, 25′ st Milito; Note: ammoniti Demichelis, Chivu, Pandev, Van Bommel

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico