Esteri

Trovata autobomba a Times Square, strage sfiorata

l'autobomba trovata a Times SquareNEW YORK. Strage sventata Times Square, nel pieno centro di New York, dove gli artificieri, alle 18.30 di sabato (le 0.30 in Italia) hanno disinnescato un’autobomba. Non è ancora chiaro se la matrice del fallito attentato fosse terroristica.

L’allarme è scattato grazie ad un venditore ambulante di magliette, veterano del Vietnam, che ha ritenuto sospetta l’auto, un Suv Nissan Pathfinder verde scuro, parcheggiato sulla 45esima strada, all’incrocio con la settima, con il motore acceso e le quattro frecce inserite. In quel momento passava un poliziotto a cavallo e lo ha fermato. L’agente, avvicinatosi alla vettura, ha notato del fumo fuoriuscire da un Suv, cheaveva una targa del Connecticut, poi risultata non corrispondere al veicolo.Un anonimoavrebbe vistoun uomo parcheggiarlo e poi fuggire.

Sul posto sono giunti polizia e vigili del fuoco, insieme agli artificieri, che hanno trovato nel bagagliaio tre bombole di gas propano, fuochi d’artificio a combustione graduale, due taniche di benzina e due orologi usati apparentemente come timer. Un ordigno di fabbricazione artiginale ma pericolosissimo.

La polizia ha quindi setacciato l’area per verificare l’eventuale presenza di altri ordigni esplosivi. Evacuata l’intera zona, compresi alcuni teatri, dove stavano per cominciare gli spettacoli. In una sala gli spettatori erano già entrati e sono stati bloccati all’interno. Broadway è stata chiusa dalla 43esima alla 46esima strada, con blocchi anche sulla Eight Avenue. Nella zona, nonostante l’allarme,si è radunata una folla numerosa, tanti turisti con macchine fotografiche e cellulari. Le strade sono poi state riaperte dopo la rimozione del veicolo.

È il secondo allarme in pochi mesi a Times Square. A dicembre la polizia aveva chiuso la piazza per due ore per indagare su un furgone sospetto: in quel caso però nel veicolo erano stati trovati solo abiti.

Il presidente americano Barack Obama ha elogiato il “rapido intervento e l’eccellente lavoro” della polizia di New York, assicurando il massimo sostegno dal governo federale. Il sindaco Michael Bloomberg ha dichiarato che la neutralizzazione dell’ordigno, sebbene artigianale, ha evitato un “evento molto cruento”. “Abbiamo avuto molta fortuna”. In conferenza stampa, Bloomberg ha affermato che le autorità al momento non hanno piste concrete: “Non abbiamo alcuna idea di chi abbia fatto ciò e perché”. Sull’uomo che sarebbe stato visto fuggire, il sindaco si è limitato a riferire che non vi sono testimoni e che comunque le autorità stanno verificando i filmati della videosorveglianza.

Il governatore Paterson ha parlato di atto terroristico e promesso indagini serrate: “Per fortuna nessuno è rimasto ferito e ora tutta l’attenzione della città, dello Stato e delle autorità federali sarà volta ad assicurare alla giustizia il responsabile di questo atto di terrorismo”.

Anche l’organizzazione di monitoraggio delle attività terroristiche Intelgroup lo ritiene “un evento terroristico significativo”, anche se “è troppo presto” per individuare chi ne sia il responsabile. Secondo Intelgroup, ootrebbe trattarsi dell’opera di Al Qaeda ma anche di individui che hanno agito senza legami con alcun gruppo.

IPOTESI “SOUTH PARK”. Tra le prime ipotesi sull’obiettivo dell’autobomba disinnescata a Times Square c’è la Viacom, società che produce il cartone animato “South Park” che in una puntata aveva rappresentato Maometto sotto forma di orso.Nell’episodio successivo i riferimenti al Profeta erano stati coperti da un “bip” e la scritta “Censored” (“censurato”). I suoi uffici si trovano infatti a pochi metri dall’incrocio tra la 45ma e Broadway in cui era parcheggiato il Suv. Il gruppo Revolution Muslim aveva minacciato via Internet gli autori della serie tv.

10 ATTENTATI SVENTATI DOPO 11/09. Sono dieci gli attentati sventati dopo l’11 settembre 2001. L’ultimo in territorio americano risale al 25 dicembre, quando uno studente nigeriano di 23 anni, Umar Faruk Abdulmutallab, addestrato da Al Qaeda in Yemen, fece esplodere una bomba nascosta negli slip a bordo di un volo Delta fra Amsterdam e Detroit, senza fare danni. Il 5 novembre 2009 un maggiore psichiatra dell’esercito, Nidal Malik Hassan, 40enne di origini palestinesi, uccise 13 persone nella base militare di Fort Hood in Texas, rimanendo a sua volta gravemente ferito.

FALSO ALLARME SU VOLO. In contemporanea allo sventato attentato a Times Square, momenti di paura si sono vissuti a bordo di un aereo della United Airlines,in voloda Chicago a Philadelphia, quando un membro dell’equipaggio ha trovato “un messaggio sospetto a bordo”. Il volo 148 è atterrato senza problemi a Philadelphia e le 117 persone a bordo sono state fatte scendere. L’aereo è stato spinto in un’area isolata dello scalo e gli uomini dell’Agenzia per la Sicurezza al volo Usa, la Tsa, hanno ispezionato il velivolo senza trovare nulla.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico