Montemaggiore

Pontelatone, sequestrata mezza tonnellata di fuochi illegali

 PONTELATONE. Oltre duemila artifizi pirotecnici, del peso complessivo di oltre mezza tonnellata, e un veicolo Fiat Iveco sono stati sequestrati dalla Tenenza di Capua nel pieno centro di Pontelatone.

La Guardia di Finanza di Capua, nell’ambito della sistematica azione di controllo economico del territorio, incrementata anche in ragione dell’approssimarsi delle tradizionali feste “patronali”, ha individuato, nel pieno centro della frazione Treglia di Pontelatone, un furgone – su cui erano complessivamente stipati oltre 2.000 artifizi pirotecnici, privi di omologazione ministeriale, del peso di oltre mezza tonnellata – di proprietà di un soggetto, al quale erano state già revocate dall’Autorità competente tutte le licenze per la fabbricazione, il trasporto e la detenzione di artifici pirotecnici.

clicca per

ingrandire

Da un più accurato controllo è emerso che l’automezzo si avvaleva per il trasporto di un’autorizzazione intestata ad altro individuo, mentre gli artifici abusivamente trasportati, costituiti in gran parte dai cosiddetti “tronetti”, “bombe” di vario calibro, “flash”, “canister” e “colpo scuro”, presumibilmente destinati ad essere utilizzati nell’ambito di qualche festa “patronale” della zona, erano in gran parte abusivamente confezionati e privi di etichettatura di omologazione ministeriale e che, quindi, erano stati sottratti al vaglio dello specifico Organo tecnico del Ministero dell’Interno: la mancata loro omologazione ha impedito di escludere la pericolosità di tali prodotti. I responsabili, V.I., 50 anni, e R.D., 32 anni, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per detenzione e trasporto abusivo di sostanze esplodenti. Le indagini, ancora in corso, sono orientate ad individuare ulteriori responsabili dell’illecito traffico e, soprattutto, risalire ad ulteriori rotte commerciali di rifornimento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico