Cesa

Approvato bilancio di previsione 2010: contraria l’opposizione

 CESA. E’ stato approvato il bilancio di previsione 2010 nonostante una votazione nettamente divisa, che ha visto la maggioranza favorevole e l’opposizione che ha espresso all’unanimità voto contrario.

La seduta del civico consesso di giovedì 29 aprile è stata anche l’occasione per annunciare la nomina di Stella Guarino a capogruppo della minoranza consiliare, nonché per la dichiarazione di Cesario Oliva, consigliere comunale del Pse, il quale ha chiesto una ridefinizione dei rapporti tra le forze politiche di maggioranza, al fine di giungere ad un riassetto politico amministrativo. Sei i punti all’ordine del giorno ma la seduta dell’assise è entrata nel vivo con la discussione in relazione al bilancio di previsione del 2010.

L’assessore al Bilancio e Programmazione, Stefano Verde, ha dato lettura della relazione previsionale e programmatica, sottolineando che anche per quest’anno l’amministrazione comunale intende seguire due linee programmatiche: la razionalizzazione della spesa pubblica e la lotta all’evasione fiscale. “Dietro i numeri ci sono gli esseri umani – esordisce l’assessore Verde – coi loro bisogni, la loro dignità e con le loro esigenze di libertà, giustizia e di carità. Questi valori hanno ispirato sin dal nostro insediamento i vari documenti programmatici. Oggi, più che mai, li riconfermiamo nel bilancio 2010 e lo facciamo nonostante i vincoli di finanza locale e nazione. I tagli ai trasferimenti, il patto di stabilità ci chiedono di mortificare l’uomo, attraverso tagli ai servizi destinati alla persona, con meno scuola, meno cultura, meno assistenza agli anziani, ai disabili e agli affamati. Noi non ci stiamo e non lo vogliamo anche a rischio di sforare un patto di stabilità che rende sempre più difficile garantire principi e bisogni fondamentali”.

Una manovra di tre milioni e seicentomila euro ripartiti tra le politiche sociali, quelle giovanili, lo sport, gli eventi, l’ambiente, l’innovazione tecnologia e la scuola. “Per quanto attiene la parte degli investimenti – continua Verde nel suo intervento – la manovra è pari a 19 milioni di euro, dove però 17 milioni di euro riguardano i progetti presentati e non ancora finanziati, come la palestra del fanciullo 4.800.000,00 euro, il rifacimento delle strade rurali per la zona Arena e l’installazione dei pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici. La parte di investimenti che effettivamente sarà impegnata in opere pubbliche nel corso del 2010 è pari ad un milione e 700 mila euro, che andranno a finanziare via Madonna dell’Olio, 556 mila euro; messa in sicurezza delle scuole materna, elementare e media 226 mila euro da attivazione prestito e 200 mila a fondo perduto stanziati dalla Regione; rifacimento rete fognaria e idrica 760 mila euro e 170 mila euro acquisto locali per attività istituzionali. A questo stanziamento – conclude l’assessore al Bilancio – nei prossimi giorni andremo ad aggiungere un milione e 800 mila euro, finanziamento appena ottenuto per il rifacimento di via Matteotti e via Isonzo. Per cui in complessivo per il 2010 la parte di investimenti è pari a tre milioni e 500 mila euro”.

Netta la contrarietà del gruppo di opposizione che ha richiamato all’attenzione della maggioranza consiliare la relazione del revisore dei conti dalla quale si evince che l’equilibrio corrente scaturisce da entrate eccezionali che vanno a ricoprire la spesa: “La conclusione a cui giunge il revisore dei conti – sottolinea la Guarino– è allarmante, anzi da essa appare chiaro che non c’è nulla di virtuoso nell’ente. La nostra proposta – continua il capogruppo – è quella di dotarsi di un organo di controllo di gestione nonché di un consulente per l’ottenimento dei finanziamenti attivati dalla Comunità Europea”.

In chiusura della seduta del consiglio comunale il sindaco Vincenzo De Angelis ha annunciato la decisione dell’amministrazione di concedere due incarichi di collaborazione ad ausilio dell’ufficio tecnico comunale. Voto contrario da parte dell’opposizione che ha esibito una richiesta protocollata dal geometra comunale nella quale affermava di “non sentirsi sollecitato sulle sue competenze”; da ciò è partito l’invito, rivolto la maggioranza, ad essere maggiormente responsabile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico