Caserta

Zinzi: “Ne’ riattivazione ne’ deposito scorie per centrale del Garigliano”

Domenico ZinziCASERTA. Il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, ha fatto visita martedì mattina alla centrale nucleare Garigliano di Sessa Aurunca.

Accompagnato dai consiglieri provinciali Giuseppe Fusco e Giuseppe Rocco, è stato accolto dal Commissario di Governo di Sogin (Società gestione impianti nucleari), ingegner Francesco Mazzuca, dal direttore della centrale, ingegner Severino Alfieri e da tutti i dirigenti.

“E’ stata una visita molto utile – ha spiegato l’onorevole Zinzi – in quanto ha contribuito a fare chiarezza su alcuni punti di grande importanza. Sappiamo con certezza, così come ci è stato confermato dal Commissario di Governo di Sogin, che nella centrale di Sessa Aurunca non sorgerà il deposito nazionale di scorie nucleari. La conformazione idrogeomorfologica e l’estensione del sito di Garigliano non rendono possibile né l’installazione di un nuovo impianto nucleare né la collocazione del deposito nazionale”.

Tuttavia, il sito potrà essere utilizzato in futuro, dopo l’ultimazione del processo di decommissioning (smantellamento), come centro di ricerca: “Tale prospettiva – ha aggiunto Zinzi – è molto importante per lo sviluppo del territorio di Sessa Aurunca e dell’intera Provincia di Caserta”. Infine, l’ingegner Mazzuca ha illustrato al presidente le attività svolte finora dalla Sogin per accelerare il programma di decommissioning della centrale nucleare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico