Caserta

Reggia, Cisl e Uil: “Le Istituzioni tollerano gli abusivi”

 CASERTA.“Non vogliamo alimentare polemiche sulla sicurezza all’interno della Reggia, soprattutto con le forze dell’ordine che hanno di sicuro problematiche molto più impellenti rispetto a quelle dei venditori abusivi”.

Lo sottolineano i segretari provinciali di Cisl-Ust, Luigi Onofrio Pastore, e Uil-Bac, Rosa Glorioso. “Rispetto alla nota del presidente dell’Associazione Nazionale funzionari di Polizia Pasquale Manzo va comunque chiarito che i dipendenti della Soprintendenza hanno la qualifica di ‘Agente di P.S.’ ma non è una qualifica di polizia giudiziaria, come emerge dal decreto rilasciato dal Ministero degli Interni e da ciò scaturisce anche il non percepimento di alcuna indennità retributiva di pubblica sicurezza”.

Chiarito questo, ciò che la Cisl Fp e Uil Bac hanno voluto mettere in evidenza in questi giorni è la necessità di un’organizzazione diversa per arginare il fenomeno dei venditori abusivi adottando alcune soluzioni individuate due anni fa in sede prefettizia.

“Ricordiamo che in quella sede – continuano i segretari – si decise di realizzare una biglietteria esterna (così come è stato fatto il 1° maggio), dei tornelli per gestire l’afflusso dei visitatori,tenendo anche presente che la Reggia non è solo un Museo Nazionale di grande prestigio ma anche sede di una serie di Uffici Pubblici (Ept – Scuola Superiore P.A. – Aereonautica militare, pro-loco e prossima apertura del Rettorato) il cui ingresso alla Reggia non è selezionato, per cui qualsiasi struttura locata prima di questi uffici e dell’ingresso al Parco e al Museo è praticamente zona franca. Vogliamo a questo punto capire quale sia la differenza che passa tra un venditore abusivo che si trova all’ingresso degli androni e uno che insiste all’esterno della Reggia. A quanto pare, la problematica non riguarda le forze dell’ordine né i dipendenti della soprintendenza, ma invero le Istituzioni che governano il nostro territorio, che tollerano il fenomeno ed esprimono dunque una non volontà politica alla risoluzione di tale questione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico