Caserta

Giornata Internazionale Infermiere, delegazione casertana a Caracalla

IP.AS.VI.CASERTA. Il collegio IP.AS.VI. di Caserta parteciperà con una folta rappresentanza alla mini maratona organizzata il 16 Maggio a Roma dalla Susan G. Komen Italia per sostenere la lotta contro i tumori del seno.

Nel corso della Giornata Internazionale Infermiere 2010 verrà presentato anche il francobollo dedicato alla professione infermieristica vista la concomitanza della giornata internazionale dell’infermiere che si è celebrata il 12 Maggio. Gli infermieri italiani accolgono con entusiasmo l’emissione di un francobollo speciale dedicato alla professione infermieristica, anche per il messaggio che il francobollo potrà trasmettere a milioni di cittadini: un riconoscimento al ruolo chiave che gli infermieri svolgono a favore della salute di tutta la popolazione.

“Gli infermieri italiani – spiega Concetta Galasso, presidente di Ipasvi Caserta – si fanno carico di molteplici e variegati processi assistenziali. Sono presenti in ogni struttura, servizio, unità operativa del sistema sanitario nell’arco delle 24 ore per 365 giorni all’anno, ma anche nelle case dei cittadini nel luogo cioè dove possono essere mantenuti affetti, ricordi e storie, per garantire un’assistenza altamente professionalizzata”.

Questo francobollo dunque riassume bene il senso e lo scopo del lavoro che ogni giorno gli infermieri svolgono al fianco di ogni malato. Dare cioè il giusto sostegno a chi è colpito dalla malattia necessario per recuperare la pienezza della vita o, comunque, esprimere tutte le potenzialità che la sua condizione gli consente. Gli infermieri quotidianamente offrono il proprio supporto a chi deve affrontare percorsi di cura spesso complessi e difficili, come le donne colpite da tumore al seno.

“Per loro e per testimoniare la vicinanza umana e professionale – continua la dottoressa Galasso – il collegio IP.AS.VI. di Caserta insieme a migliaia di infermieri di tutte le Regioni d’Italia il 16 Maggio sarà presenti alle Terme di Caracalla, ai nastri di partenza di “Race for The cure” per contribuire sia con la propria testimonianza in pista, sia con i fondi raccolti dalla Komen attraverso il sovrapprezzo del francobollo, il 25% dei quali sarà destinato anche a sostenere la formazione e l’aggiornamento degli infermieri in oncologia, con programmi concordati con l’IP.AS.VI”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico