Caserta

Giornata del “Poliziotto amico” in Questura

Questura di CasertaCASERTA. Il progetto sulla diffusione nelle scuole deiprincipi della legalità messo a punto dalla questura di Caserta con la Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, avrà la sua conclusione per l’anno scolastico in corso con la giornata del “Poliziotto amico”.

Una manifestazione frutto di una volontà comune espressa dagli alunni degli istituti: Isis Manzoni, Itc Terra di Lavoro, Liceo scientifico Diaz, Itis Giordani, Ipia Ferraris, ed omnicomprensivo A. Ruggiero, scuole dove si sono svolte, in sintonia con i dirigenti scolastici, le giornale della legalità a cui ha relazionato il questore di Caserta Guido Nicolò Longo. L’idea di fare sistema e integrare la scuola nel “modello Caserta” voluto dal ministro dell’interno Roberto Maroni venne proprio al prefetto Antonio Manganelli che intervenne all’inizio il 28 ottobre 2009 dell’anno scolastico all’Auditorium della provincia di Caserta per l’inizio dell’anno scolastico. Il quella occasione il Capo della Polizia sostenne che la lotta alla criminalità organizzata va affrontata con la partecipazione di tutti, specie con il mondo della scuola.

Un invito accolto dai Federmaestri che ha svolto durante l’anno scolastico incontri in molte scuole della provincia ed anche in altre realtà del sud, ricevendo il supporto non solo del questore Longo, ma anche della prefettura di Caserta, tanto che lo scorso 18 maggio al liceo scientifico Diaz ad incontrare gli studenti su questo tema intervenne anche il prefetto di Caserta Ezio Monaco.

La giornata del poliziotto amico, quindi, vuole suggellare la vicinanza dei giovani studenti con le istituzioni. Si svolgerà a partire dalle ore 10 nella sala multimediale della questura di Caserta, in piazza prefettura. Introdotti dalla dirigente scolastica Adele Vairo porteranno i saluti agli intervenuti il Prefetto di Caserta, Monaco, Nicodemo Petteruti, sindaco di Caserta ed i presidi Carmine Aurilio, Alfonso Saponara, Antonietta Tarantino, Saverio Tufariello, e Francesco Villari, nonchéGianluigi Diamantini, presidente Federazione Maestri del Lavoro d’Italia.

Dopo una proiezione di immagini della festa della polizia 2010, le finalità della giornata saranno spiegate da Mauro Nemesio Rossi, direttore Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia, seguirà il questore Guido Nicolò Longo, ed affronterà il tema “La polizia ed i giovani”, mentre Silvio Marco Guarriello Sostituto procuratore del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere parlerà della “Legalità ed il ruolo della scuola”. Gli studenti si esibiranno in un semplice repertorio con L’Inno d’Italia ed una serie di canzoni napoletane cantate dal Soprano Francesca Mazzoni accompagnata al piano dal poliziotto Fabio D’Amato.

Seguiranno la letture di poesie scritte da docenti ed alunni: ‘Il poliziotto’ di Michela Cecere dell’Itc Terra di Lavoro recitato da Luca Salari del comprensivo Ruggiero; “Il gioco del calcio” di Wilma Ambrosio Ruccia recitata da Gabriele Sesti del comprensivo Ruggiero; “Fravecatore”di Raffale Viviani recitatada Maria Canzano dell’Isiss A. Manzoni; Will Always Love You cantatada Francesca Del Prete dell’Isiss A. Manzoni. A conclusione la chitarra di Fausto Mesolella.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico