Campania

Contrabbando sigarette, 12 arresti contro clan Pianese

 NAPOLI. Dodici persone, alcune delle quali esponenti del clan camorristico dei Pianese, ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata al contrabbando di sigarette, …

… sono state arrestate la scorsa notte dai carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania (Napoli) in una operazione svolta in una zona a nord di Napoli.

Nel corso delle indagini i carabinieri hanno scoperto grossi quantitativi di tabacchi, provenienti dalla Romania e dalla Polonia, che venivano trasportati in Italia nascosti in barre di trafilati a bordo di Tir o, addirittura, spediti via posta dalla Polonia da una persona legata ai contrabbandieri.

C’é anche un cieco tra gli arrestati: Nicola Barretta, 67 anni.A causa del suo handicap, il gip Carlo Alessandro Modestino gli ha concesso il beneficio dei domiciliari. Secondo l’accusa, nonostante la cecità, acquistava e rivendeva sigarette di varie marche. Mariano Vozza e Antonio Gagliotti si facevano spedire per posta i tabacchi dalla Polonia e provvedevano a smerciarli.

L’inchiesta del pm Alfonso D’Avino si basa soprattutto sulle intercettazioni telefoniche; nelle conversazioni tra gli indagati, le stecche di sigarette erano chiamate con nomi in codice: b3 e b4, calzini, articoli b5 e b7, pantofoline a fiorellini di colore moro, mentre con il termine documenti si intende indicare il denaro. In una telefonata, Vozza comunica a un altro indagato che, dalle informazioni che gli hanno dato, la consegna della merce spedita avverrà nello spazio di pochi giorni (“Io quello che ti ho mandato ultimamente, mi ha detto due, tre giorni, al massimo quattro lavorativi e ti arrivavano”); poi aggiunge di aver trovato alcune persone disponibili a fare dei trasporti (“Io poi ho trovato due tre ragazzi che… vanno e vengono, però logicamente mo lenti, ma alla conclusione si risparmia un 20/25 euro”).

Videocomunicazioni

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico