Campania

Caserta, occultò cadavere di immigrato clandestino: indagato imprenditore

 CASERTA. Un imprenditore agricolo, G.R., 42 anni, di Alife, ed un immigrato indiano sono indagati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere perché ritenuti responsabili di occultamento di cadavere e sfruttamento della manodopera clandestina, …

… nell’ambito delle indagini sulla morte di Ram Mangat, 37 anni, altro immigrato indiano.

Il cadavere dell’uomo, stroncato, secondo le risultanze degli accertamenti medico legali, per cause naturali da arresto cardiocircolatorio, fu trovato il 16 gennaio scorso dai carabinieri, su segnalazione di un agricoltore, in una stradina di campagna nella località S. Lucia di Alife. Dalle indagini, basate su rilievi tecnici e testimonianze raccolte dai carabinieri di Alife, sarebbe emerso, però, che, Ram Mangat non sarebbe morto nel luogo del ritrovamento del cadavere ma nell’azienda agricola dell’imprenditore, dove lavorava clandestinamente. Il cadavere sarebbe stato nascosto per evitare le conseguenze derivanti dall’utilizzo di un lavoratore straniero privo di permesso di soggiorno.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Teverola, Di Matteo: "Città ferita, servizi e opere pubbliche negati ai cittadini" - https://t.co/nrH14BzwUP

Napoli - Famiglia e Società 4.0: un progetto per orientare utenti sul web (22.01.19) https://t.co/Vh53T9TEkl

Governo presenta Reddito di Cittadinanza: "In caso di recessione metteremo in sicurezza i più deboli" - https://t.co/MX6WvToyoR

Di Maio: "Lino Banfi nella commissione Unesco". L'attore: "L'ho conosciuto in orecchietteria" - https://t.co/j19nu5x3lq

Condividi con un amico