Napoli Prov.

Camorra, processo ai clan rivali di Ercolano: 20 condanne

 NAPOLI. Si è concluso con 20 condanne e nove assoluzioni il processo “Reset” ai clan rivali che si contendono il controllo di Ercolano (Napoli), Birra-Iacomino e Ascione-Papale.

La terza sezione del Tribunale, presidente Alfredo Fino, ha accolto in gran parte le richieste del pm Pierpaolo Filippelli della Dda: a Giacomo Zeno, esponente di spicco dei Birra, sono stati inflitti 30 anni; 22 anni a Lorenzo Fioto e Ciro Uliano, a loro volta ritenuti affiliati all’organizzazione. Quanto agli Ascione, 18 anni per Antonietta Colato, 16 per Salvatore Pugliese e 15 per Pasquale Grazioli.

Condannati anche i boss di Barra Luigi e Giacomo Alberto, rispettivamente a 11 e nove anni: secondo le accuse di alcuni collaboratori di giustizia, gli Alberto avevano rapporti con i Birra-Iacomino, in particolare per il traffico di droga.

Nel corso del dibattimento é emerso il ruolo importante delle donne all’interno di entrambi i gruppi criminali. Cinque quelle condannate: oltre ad Antonietta Colato si tratta di Enrichetta Cordua (otto anni), Giovanna Cozzolino (21 anni), Luisa Gargiulo (13 anni) e Alfonsina Altieri (tre anni e mezzo).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico