Torre Annunziata - Boscotrecase - Trecase

Boscoreale, vuole uccidersi e incendia la casa: salvata dai carabinieri

 NAPOLI. Dopo l’episodio del Liceo Umberto I di Napoli, un’altra notizia di tentato suicidio arriva nella stessa giornata dall’hinterland partenopeo. A Boscoreale una 24enne ha tentato il suicidio dando fuoco alla sua abitazione. Si è salvata grazie all’intervento dei carabinieri.

La giovane si è barricata nella stanza da letto della sua casa, al primo piano di una palazzina in via Cangiani, dove ha appiccato le fiamme.

Dopo la segnalazione dei vicini sono giunti sul posto due marescialli della locale stazione dei carabinieri, i quali, arrampicatisi sul balcone della casa mentre l’incendio stava divampando, hanno sfondato il vetro di una finestra riuscendo a entrare. Una volta nella casa, i due militari dell’Arma hanno sfondato la porta della camera da letto mettendo in salvo la donna che era già in stato di semi incoscienza a causa del fumo che aveva saturato la stanza. Nel frattempo sono giunti i vigili del fuoco che hanno domato l’incendio.

I marescialli e la donna hanno patito un’intossicazione da fumo, guaribile da uno a tre giorni per i militari, mentre la 24enne, dichiarata fuori pericolo, è stata ricoverata in osservazione nel reparto psichiatria dell’ospedale di Gragnano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico