Campania

Aspetta incubatrice ma si blocca ascensore: neonato muore a Napoli

 NAPOLI. Un neonato aveva bisogno di un’incubatrice ma all’ospedale ‘Incurabili’ non c’era, sono quindi arrivati gli operatori del ‘Monaldi’ ma sono rimasti bloccati in ascensore.

Allora si è deciso di trasportare il piccolo direttamente al ‘Monaldi’, ma è morto poco dopo il ricovero. Un episodio gravissimo su cui la Procura della Repubblica ha immediatamente aperto un’indagine.

Secondo le prime ricostruzioni, intorno alle 12 di venerdì mattina una donna ha partorito agli ‘Incurabili’ ma per il neonato era necessaria l’incubatrice in quanto aveva difficoltà respiratorie. L’ospedale ne era sprovvisto, pertanto è stato chiesto aiuto al ‘Monaldi’. Da lì sono partiti gli operatori con le attrezzature i supporto per assistere il neonato e trasferirlo nell’incubatrice. Giunti agli ‘Incurabili’ e saliti sull’ascensore, però, i sanitari sono rimasti chiusi dentro un quarto d’ora per un guasto. Si è deciso allora, sempre secondo le prime ricostruzioni, di trasferire il neonato direttamente al ‘Monaldi’, ma quando è arrivato nella struttura era in condizioni disperate ed è morto.

Il padre, trentenne, originario della provincia di Caserta (come la moglie, originaria di Maddaloni) ha presentato una denuncia alla polizia, che indaga sul caso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico