Campania

Alleanza di Popolo, Turco: “Ci vuole pulizia nel partito”

Nicola Turco NAPOLI. Alleanza di Popolo ha azzerato i direttivi regionali revocando tutte le nomine regionali e provinciali, nonché quelle relative a Napoli Città.

“Il motivo di tale decisione da parte degli organi dirigenti – spiega il presidente Nicola Turco in una nota – è che questo partito, rivelazione della scorse regionali in Campania, giovane e che guarda al futuro, non vuole al suo interno persone poco ‘pulite’ o personaggi che possano infangare il buon nome del partito e quindi impedirne la crescita”. Già la prima scrematura di persone era avvenuta ad Ischia, nella conferenza programmatica tenutasi dal 16 al 18 aprile, dove intervennero più di 200 persone. In quell’occasione, infatti, il presidente Turco mise ben in chiaro che in Alleanza di Popolo non c’era spazio per le persone con problemi giudiziari o di altro tipo”.

“Vogliamo far crescere un partito sano – dice Turco – e che possa raccogliere i consensi della gente sana. I principi e la moralità sono il fulcro della nostra politica. Il nostro territorio e la nostra regione hanno bisogno di pulizia, di chiarezza e di trasparenza. C’è bisogno di politici seri e trasparenti per creare le basi di un futuro radioso per la Campania. Perciò diciamo ‘No’ a tutti quei personaggi poco chiari che pretenderebbero di strumentalizzarci per raggiungere i loro scopi, come chi cacciato dalla porta, tenta di rientrare dalla finestra. Ma il nostro è un partito serio che fa spazio solo a persone serie che vogliono fare davvero la Politica per la crescita del territorio, per la risoluzione dei problemi, per una politica dunque fattiva e costruttiva, collettiva e per la gente. Quindi fuori le persone che mirano solo ad interessi personalistici e tentano di fare sempre le solite strategie denigratorie per raggiungere i loro scopi personalistici ed egoistici. Perciò la dirigenza nazionale di Alleanza di Popolo ha azzerato tutte le cariche della regione Campania, commissariandola”.

Sono stati nominati: commissario regionale, Cristina Acri, commissario per Napoli città, il cavaliere Giorgio Manna. Tutte le altre cariche sono completamente azzerate e non più valide. “Commissariamento, dunque, per gettare le basi della crescita di un partito che punta in alto per lavorare nel futuro sulle basi della trasparenza e della fiducia politica e per lavorare per e con il popolo della Campania al quale sono rivolte tutte le nostre priorità e a fianco del quale lotteremo sempre per i diritti e contro i soprusi”, conclude il presidente Turco, il quale annuncia che il partito sta già lavorando sulla lista per le prossime comunali a Napoli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico