Trentola Ducenta

Comunali, i Verdi: “Via i traditori, riuniamo la sinistra”

Salvatore MelilloTRENTOLA DUCENTA. In vista delle prossime comunali, Salvatore Melillo, segretario locale dei Verdi, lancia una nuova sfida: quella di riunire tutti ipartiti e movimenti di sinistra locale in un unico movimento civico.

Ma vuole farlo “spazzando via i traditori – sottolinea – che nell’ultima fase amministrariva non hanno rispettato minimamente il programma da loro stessi presentato in campagna elettorale”.

“La vera sinistra – continua Melillo – deve recuperare il contatto con i cittadini, ormai delusi, che vogliono vedere i fatti e non solo chiacchiere o promesse non mantenute. Sono delusi da questo sistema politico ingordo e insensibile. Chi ci governa, indifferentemente dal colore politico, firma decisioni delicate e importanti senza confrontarsi con il popolo. ‘Popolo’ o ‘cittadini’, ormai, sono parole che tornano utili solamente nel momento delle elezioni. Tutto gravita attorno ad interessi, ogni cosa è decisa solo se c’è un ritorno economico, non ho ancora sentito un politico battersi, realmente, per un futuro ambientale migliore”.

E, a proposito di ambiente, Melillo affronta un tema di grande attualità in provincia di Caserta e non solo: “Adesso – dice l’esponente dei Verdi – vogliono riaprire la centrale nucleare inattiva del Garigliano prendendo in giro ancora una volta i cittadini. Il territorio è di tutti, l’aria che respiriamo è di tutti, ma come al solito stanno decidendo in pochi sulla nostra sorte e sul nostro futuro. La Regione firma e nasconde la testa sotto la sabbia, lo stesso la Provincia e il popolo cosa fa? Deve accettare? Deve subire? Questa classe politica, che non vede ad un palmo del proprio naso, sta rovinando il futuro dei nostri figli”.

“La mia battaglia, in prima persona,– incalza Melillo – sarà quella di analizzare i problemi della città e cercare soluzioni tramite il dialogo ed il confronto con la società civile. Per questo invito tutti i cittadini di Trentola Ducenta, le associazioni ed i partiti presenti sul territorio a dare segnali di apertura ma non verso un politico o un partito ma verso la costruzione di un percorso politico comune. Un percorso che possa tener conto così dell’opinione di tutti e non i ciechi interessi di pochi. La strada che intendo percorrere ci attende un periodo, non breve, di ricostruzione.Ci rivolgiamo alle donne e agli uomini di sinistra, e a tutte le forze politiche, culturali, associative, di movimento – che vogliono impegnarsi in questa sfida per una nuova sinistra”.

verdi.trentoladucenta@gmail.com

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico