Sant’Arpino

Fioratti nuovo vicesindaco, Raffaele Lettera entra in giunta

Gianluca Fioratti Raffaele LetteraSANT’ARPINO. Il sindaco Eugenio Di Santo ha nominato Gianluca Fioratti suo nuovo vice, mentre il consigliere Raffaele Lettera è subentrato in giunta.

Le nomine conferite ai due esponenti del Pdl colmano le lacune createsi in esecutivo all’indomani della revoca al coordinatore cittadino dei berlusconiani, Rodolfo Spanò, delle cariche di vicesindaco e assessore con deleghe all’ambiente.

Fioratti era già assessore con deleghe all’annona, contenzioso e protezione civile, alle quali ora si aggiunge quella di numero due dell’amministrazione comunale. Lettera, invece, diventa assessore e prende le deleghe all’ambiente e agli affari legali.

Un provvedimento, quello del primo cittadino, condiviso dal consigliere del Pdl e vicepresidente del Consiglio comunale, dottor Alberto Plazza. Ciò a testimoniare come la maggioranza dei berlusconiani in Assise è dalla parte del sindaco Di Santo, così come aveva dimostrato nelle ultime vicende legate alla campagna elettorale per le provinciali quando Fioratti, Lettera e Plazza non avevano condiviso la candidatura di Spanò nel collegio Orta-Sant’Arpino, in contrapposizione a quella dello stesso Di Santo, poi eletto al consiglio provinciale.

Lo scorso 5 marzo, Di Santo aveva così motivato la revoca delle deleghe a Spanò: “L’avvocato Spanò, con la sua candidatura alle provinciali nella lista del Pdl, ha creato dissapori tra i componenti del suo stesso gruppo politico, dal momento che tale candidatura è avvenuta in maniera autoreferenziale, senza che gli stessi fossero interpellati o informati. Tant’è che proprio i consiglieri comunali del Pdl hanno chiesto al sottoscritto di intervenire nella questione, non sentendosi più rappresentati da Spanò per la sua scelta operata, a loro dire, illegittimamente. Pertanto, visto che il suo comportamento ha creato all’interno della maggioranza consiliare uno stato di agitazione che rischia di compromettere in maniera definitiva la stabilità della coalizione, e che era necessario ripristinare lo stato di pacifica e proficua convivenza all’interno della maggioranza, ho ritenuto opportuno revocare a Spanò le funzioni di assessore comunale con deleghe all’ambiente, manutenzione, attività produttive, trasparenza, nonché la delega di vicesindaco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico