Sant’Arpino

Calcio, il S.Arpino travolge il Vis Capua

mister CaponeSANT’ARPINO. Tutto facile per lo squadrone giallorosso nel match di campionato contro il Vis Capua.

I ragazzi terribili di mister Capone travolgono il malcapitato avversario per cinque reti a zero: (Francese, Lucaioli, Angelino, Angelino, Chianese), gara egregiamente diretta dall’emergente fischietto Pirozzi di Benevento. Gara perfetta quella del giovane arbitro, pugni fermo, sempre vicino all’azione, un direttore di gara che d farà strada. Alla ripresa delle ostilità in campo dopo la sosta pasquale, l’Asd Città di Sant’Arpino Calcio trova una vittoria importante agguantata attraverso soprattutto un gioco corale.

Nonostante le assenze per squalifica di Sica e Fiorillo, la crescita della manovra che avvolge e stritola le difese avversarie, oltre al lavoro svolto in settimana dal trainer Capone, è figlia anche della tantissima qualità espressa dai piedi buoni dei suoi interpreti. In previsione “promozione” la squadra del presidente Peppino Angelino, per l’anno venturo, nel proprio arco ha una moltitudine di frecce avvelenate. Giovani talenti, che stanno crescendo all’ombra di giocatori più esperti, ma che dalla prossima stagione siamo pronti a scommettere che saranno sicuri protagonisti.

Il parere nel dopo-gara del tecnico santarpinese Francesco Capone: “Il risultato contro il Vis Capua si commenta da solo. Non c’è stata partita, anzi, per certi versi, il risultato va anche stretto al Sant’Arpino”. Al volto nuovo tra gli allenatori del calcio di terra di lavoro, abbiamo chiesto il segreto del suo Sant’Arpino: “Segreti? Non credo che la squadra che alleno abbia segreti. Almeno che, per segreti non s’intende la professionalità con cui il gruppo s’impegna durante la settimana e il sabato di campionato. La società sta lavorando già da qualche tempo affinché la nostra idea di fare calcio sia sempre all’avanguardia nel proscenio regionale. In questo momento, nel gruppo che alleno, figurano giocatori giovani dal talento straordinario. Vergara, Chianese, Iavarone, Puca, Lucaioli tanto per citare qualche nome. A parer mio, un centrocampista dalle qualità eccelse come Gigi Lucaioli, scuola calcio Udinese, il panorama dilettante gli va strettissimo. Un talento straordinario che farebbe la fortuna di molti tecnici tra i professionisti. Per il resto, siamo consapevoli che dobbiamo chiudere la stagione nel miglior modo possibile. E’ nostra intenzione onorare la nostra società, il campionato e soprattutto lo sport”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico