San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Comunali, Pd promuove tavolo del centrosinistra

Vito MarottaSAN NICOLA LA STRADA. “Ho avuto mandato dalla sezione cittadina del Pd di riunire attorno ad un tavolo tutti i segretari di partito della sinistra al fine di trovare una forte intesa politica …

…che ci consenta di presentarci alle prossime comunali del 2011 uniti in una grande coalizione e di riuscire a battere la destra populista e demagogica”. È quanto ha affermato l’avvocato Vito Marotta, segretario cittadino del Pd, commentando le numerose “chiacchiere da bar” che vorrebbero candidato sindaco un giorno tizio e l’altro caio.

“Leggo- ha aggiunto Marotta – che il Pd avrebbe già individuato il prossimo candidato sindaco. Tutto ciò non è assolutamente vero, è una “bufala”. In questo momento uscire con il nome del nostro eventuale candidato significa solo due cose: bruciare anzitempo il candidato e rompere l’intesa politca con tutta la sinistra prima ancora di essa venga sancita. Attualmente – sottolinea l’esponente democratico – ci interessa riunire intorno ad un tavolo il Prc, Comunisti Italiani, Italia dei Valori, Sinistra e Libertà, i Verdi, insomma tutti coloro che appartengono al variegato mondo della sinistra sannicolese. Noi del Pd, ai nostri interlocutori, proporremo innanzitutto un programma snello e di pochi punti, ma che si condiviso da tutti”.

Quanto affermato da Marotta è il frutto dell’analisi del voto delle elezioni provinciali del 28 e 29 marzo scorso. Basta, infatti, fare il raffornto con i dati fatti registrare il 28 e 29 marzo scorso per sottolineare il gravissimo errore “politico” di tutta la sinistra sannicolese di voler correre ciascuno per conto proprio. Se si continuerà su questa linea anche le prossime elezioni amministrative del 2011 saranno ancora appannaggio del centrodestra, ed è proprio su questo punto che il Pd cercherà di far leva negli incontri interpartitici. Rifondazione Comunista – Sin. Europea Comunisti Italiani hanno ottenuto 412 voti pari al 4,06 %, Sinistra Ecologica – Libertà con Vendola 151 voti pari all’1,49%, la Federazione dei Verdi – Verdi per la Pace 64 voti e lo 0,63 % dei consensi. Tutti insieme raggiungono appena 627 voti ed il 6,18 %. Se, però, a questi 627 voti sommiamo quelli ottenuti dal Partito Democratico, che assommano a 2.106 voti, pari al 20,77%, ed a quelli ottenuti dall’Italia dei Valori, il cui segretario è Antonio Sorrentino, che sono 724 voti per il 7,14% dei consensi, si sarebbe raggiunto un considerevole “score” di 3.457 voti pari in totale al 34,09 % che avrebbe fatto scattare il seggio di consigliere provinciale. È su questi dati che la sinistra sannicolese deve riflettere ed interrogarsi, se, cioé, sia più conveniente continuare ad andare da soli affinché non vinca nessun partito della sinistra, oppure se sia più opportuno far convergere le forze per una vittoria corale, di gruppo e tornare alla guida del comune di San Nicola La Strada, da cui mancano da oltre 15 anni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico