Orta di Atella

Svolto il primo Consiglio. Brancaccio: ‘Legalità al 110 per cento’

 ORTA DI ATELLA. Si è svolto domenica mattina il primo consiglio comunale della legislatura 2010-2015.

Su convocazione del sindaco Angelo Brancaccio, alle 10.30 nell’aula consiliare del palazzo di città, consiglieri e numerosissimi cittadini, si sono ritrovati per assistere al primo appuntamento ufficiale del dopo elezioni. Il primo cittadino di Orta di Atella, dopo un breve saluto, ha dato il via ai lavori con i primi punti all’ordine del giorno: il giuramento davanti all’assemblea, ai sensi dell’articolo 50 del decreto legislativo 267 del 2000, seguito dalla convalida degli eletti per accertare che non vi siano motivi di ineleggibilità o incompatibilità così come risultato dalla proclamazione avvenuto lo scorso 30 marzo all’indomani delle operazioni di scrutinio. Il consiglio comunale sarà formato da venti membri più il Sindaco: tredici i consiglieri spettanti alla lista vincente (Orta di Atella- Brancaccio Sindaco), sette, invece, quelli riservati alle minoranze (Pdl e Patto per Orta).

In questo contesto è stata definita anche la costituzione dei tre gruppi consiliari: quello della maggioranza, col primo degli eletti Francesco Piccirillo designato capogruppo, quello del Pdl, nel quale è confluito Ermanno Guido dell’Idv, con Carlo Cioffi capogruppo e quello di Patto per Orta, con Salvatore Rainone nominato capogruppo. Un consiglio comunale celebrato in un clima di massima cordialità e assoluta collaborazione istituzionale nel pieno rispetto del mandato ricevuto dal popolo. Sensazione avvertita anche durante il terzo punto esaminato dal consesso di viale Petrarca relativo alla votazione per il Presidente del Consiglio comunale. Eletto Massimo Lavino col voto compatto della maggioranza e l’astensione della minoranza, letta come una chiara apertura di credito della minoranza alla maggioranza. In chiusura di voto, Lavino ha tenuto un discorso di ringraziamento ma soprattutto sul ruolo di questo incarico.

Le comunicazioni del sindaco in merito all’ufficializzazione dell’organigramma di giunta e la presentazione delle linee programmatiche, sono state affrontate al quarto punto. Per quanto riguarda l’esecutivo cittadino, il primo cittadino Brancaccio già nei giorni scorsi ha provveduto alla nomina dei sette assessori assegnando le relative deleghe. La Giunta comunale risulta così composta: Giuseppe Mozzillo (Lavori pubblici), Carmela Capuano (Viabilità), Afonso Di Giorgio (Ambiente), Eduardo Indaco (Cultura), Arcangelo Del Prete (Attività produttive), Rosa Minichino (Pubblica istruzione) e Giovanni Sorvillo (Vicendaco).

Per quanto riguarda le linee programmatiche, il sindaco Brancaccio ha annunciato i tratti salienti dell’azione amministrativa di questo quinquennio. Un intervento di oltre tenta minuti durante il quale il primo cittadino ortese, sostenuto dagli applausi di una sala consiliare piena in ogni ordine di posto, ha parlato degli obiettivi sui quali si lavorerà con attenzione: realizzazione della cittadella scolastica, riequilibrio urbanistico con la creazione di spazi verdi e servizi, politiche nuove per i servizi sociali, costruzione nuova chiesa, politiche occupazionali tali da agevolare iniziative artigianali e industriali.

Il primo cittadino ha, poi, ricordato il motto che accompagnerà la sua amministrazione (‘legalità al centodieci per cento’) al punto da proporre riunioni di giunta pubbliche allargate ai capigruppo di maggioranza e minoranza. Infine, come ultimo punto all’ordine del giorno, si è proceduto alla nomina dei componenti della commissione elettorale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico