Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Rivitalizzazione stazione ferroviaria ed ampliamento di via Lucania: ok di Rfi

Antonio TartaglioneMARCIANISE. Entro settembre partiranno i lavori per l’allargamento di via Lucania, attraverso la soppressione del binario morto della locale ferrovia.

Al contempo il Comune potrà disporre in comodato d’uso del parcheggio e dei locali a piano terra della stazione. Potrà altresì ricevere in locazione l’appartamento di 250 m/q, ubicato al primo piano, adibendolo a sede della protezione civile o di forze di polizia presenti sul territorio.

Sono questi i risultati principali, ma non gli unici, a seguito del proficuo incontro tenutosi nella mattina del 26 aprile presso la sede napoletana di Rfi, a cui ha partecipato , in rappresentanza del comune, in accordo con il sindaco Antonio Tartaglione, il vicesindaco Paride Amoroso, accompagnato dal presidente della commissione Lavori Pubblici, Tommaso Acconcia. A ricevere la congrua pattuglia c’era l’ingegner Di Maio, direttore del compartimento movimento, terminali, viaggiatori e merci per l’Ente ferroviario.

Secondo dei meeting previsti, che fa seguito a quello del primo cittadino e del suo vice avvenuto in sede capitolina, il vertice di lunedì mattina è stato una tavola rotonda fiume, durante la quale Amoroso ha illustrato tutte le istanze sollevate dai cittadini marcianisani nel corso degli anni. Tre i temi principali su cui sono stati catalizzati gli interventi: allargamento di via Lucania; rivitalizzazione della locale stazione ferroviaria; eliminazione dei disagi riscontrati dagli utenti.

Sull’ampliamento della carreggiata di via Lucania, il vicesindaco ha ottenuto rassicurazioni sulla prossima realizzazione di un progetto in merito, di cui il Comune è finanziariamente compartecipante. Per la riqualificazione della stazione, i vertici di Rfi hanno valutato positivamente la richiesta dell’amministrazione di riceverne in comodato d’uso i locali del piano terra e del parcheggio ad essa annesso. L’ intenzione è quella di mettere a disposizione quest’area parking, a titolo gratuito, ai pendolari che raggiungono la ferrovia su mezzi a due ruote. Luce verde anche all’affitto dell’appartamento al primo piano dello stabile per farne sede di protezione civile o di qualcuna delle forze di polizia del territorio. In fase di attuazione anche la redazione di un bando pubblico, promosso da Rfi su istanza del locale governo, per assegnare ad uso commerciale, le stanze prima occupate dalla biglietteria.

E nell’ottica di tutelare i viaggiatori di Marcianise, la delegazione dell’amministrativa ha inoltrato una richiesta di installare un erogatore automatico di ticket tratte a lunga percorrenza, nonché di verificare lo stato dei vagoni dei treni per debellarne l’eventuale degrado.

Nel frattempo, in attesa che essa venga presa in esame dagli uffici competenti della divisione Passeggeri e Trasporto Regionale di Rfi, il vicesindaco ha proposto di consentire ai pendolari del territorio, che si spostano entro i confini regionali, di acquistare il biglietto direttamente sul treno, senza oneri aggiuntivi.Nel corso dell’incontro sono state affrontate anche questioni di sicurezza ambientale . In particolare, il locale governo, attraverso Amoroso, ha richiesto la bonifica dell’area sotto ai piloni di Santa Veneranda, e di altre zone di competenza delle Ferrovie dello Stato.E’ stata proposta anche l’installazione di una telecamera del Comune all’interno della stazione, affinché la stessa possa essere videosorvegliata dalla polizia municipale.

Ambedue le istanze sono al vaglio dei vertici di Rfi. Soddisfatto Amoroso ha commentato: “Io ed il sindaco Tartaglione, in piena sinergia, stiamo perorando la causa della rivitalizzazione della stazione perché riteniamo che i cittadini di Marcianise, che abitualmente si spostano in treno, debbano poter viaggiare in piena sicurezza e senza essere penalizzati in alcun modo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico