Italia

L’ultimo saluto a Raimondo negli studi di Mediaset: domani i funerali

 Raimondo Vianelloriceverà l’estremo salutosabato mattina, durante le esequie che saranno trasmesse alle 11 in diretta su Canale 5.

La camera ardente è stata allestita venerdì mattina, presso lo studio 4 di Mediaset, dove Sandra e Raimondo hanno girato i tanti episodi della sit-com “Casa Vianello”. Il feretro è arrivato pochi minuti dopo le dieci accolto da una piccola folla di ammiratori. La salma era avvolta da una bara di colore mogano, accanto a cui sono stati posti fiori di ogni tipo e colore, a ricordo della sua vivacità mai invadente ma coinvolgente.

Di fronte alla bara un crocifisso e dietro uno schermo su cui passavano, in silenzio, le immagini della sua vita e della sua carriera. “E’ la prima volta che allestiamo una camera ardente a Mediaset edè un onore farlo per un personaggio come Raimondo”, ha detto il diretto di Canale 5, Massimo Donelli. La perdita di Raimondo, scomparso a 87 anni, è stata fortemente sentita da quel pubblico che lo ha amato fin da subito: in viale Europa sono arrivate milioni di persone provenienti da tutta l’Italia, quasi ognuno rendesse omaggio a un proprio caro. Si perché Raimondo era entrato nelle case di tutti gli italiani, ospitandoli anche nella propria.

Sono passati a salutarlo anche altri amici tra cui: l’ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi,Federica Panicucci, Davide Mengacci, Claudio Brachino, Marco Balestri, Barbara D’Urso, Elenoire Casalegno, il direttore di “Chi” Alfonso Signorini e Daniele Bossari. Ma anche il sindaco di Cologno Monzese, Mario Soldano, e una disperata Annalisa Minetti, vincitrice del Festival di Sanremo del 1998, quello che Vianello presentò. Più tardi arriva anche il vicepresidente di Mediaset, Piersilvio Berlusconi, che si è raccolto nel suo dolore davanti al feretro per qualche minuto: “In questo momento il mio pensiero va a Sandra. Vorrei abbracciarla fortissimo – ha detto uscendo dalla camera ardente-Era un po’ di tempo che non lo vedevo, èuna persona a cui ho voluto bene, portava luce e allegria dovunque si trovasse”.

Il pensiero di tutti va a Sandra Mondaini, l’eterna fidanzata di Raimondo, il suo unico amore, per cui avrebbe dato tutto. Sandra, dal giorno della morte di suo marito, non ha lasciato l’abitazione, pur avendo mostrato l’intenzione di recarsi a Cologno Monzese per dare l’ultimo bacio a Raimondo. Forse le condizioni di salute o il forte dolore hanno quasi “Immobilizzato” la donna che però ha dato spazio al suo lutto sul Corriere della Sera, dove ha inviato il suo necrologio: un eloquente “Raimondo non c’è più” seguito da un semplice spazio bianco”.

Arriva nel pomeriggio anche Fedele Confalonieri che si richiude nel suo dolore e non è in grado di dare dichiarazioni ai giornalisti che attendono fuori gli studi di Mediaset. I funerali che si terranno nella chiesa di Dio Padre a Segrete prevedono certa la presenza di Sandra, nonostante le sue precarie condizioni di salute, sorretta nel dolore dai familiari, colleghi, amici, collaboratori e ammiratori del grande Raimondo Vianello.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico