Italia

Bimba muore intossicata per fumi del braciere. In casa era stato tagliato il gas

 GENOVA. Una bimba di 12 anni di origine dominicana è morta per le esalazionidi monossido di carbonio formatosi nella stanza a causa di un braciere a carbonella usato dalla madre per riscaldare la casa e cucinare.

Intossicate anche la madre e la sorellina di un anno. L’azienda fornitrice aveva tagliato il gas per le bollette non pagate e quindi la donna era stata costretta ad un’alternativa economica. E’ successo a Busalla (Genova), in piazza Malerba.

La zia delle piccole, preoccupata perché non riceveva risposta al telefono, è andata da loro e le ha trovate tutte stese sul pavimento: la 12enne era già morta, la madre e la sorellina intossicate ma vive. Sono state ricoverate rispettivamente all’ospedale San Martino e Gaslini di Genova.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Cesa, rinnovata convenzione con Gloria Village: sconti per residenti - https://t.co/goyg0r2mE1

Cesa, festa in onore di San Cesario: il programma https://t.co/0qFtGCQH3C

Aversa, cancro della mammella e della cervice uterina: screening al ‘Moscati’ https://t.co/8YOxdS5sW6

"Punta il piccione e spara": la giornalista Marilù Musto racconta la vita del pentito Buttone - https://t.co/RFHWEnkeHn

Condividi con un amico