Esteri

Lousiana, esplode piattaforma petrolifera: è disastro ambientale

 LOUSIANA. E’ un vero e proprio disastro ambientale quello che si sta verificando al largo delle coste della Lousiana, nel Golfo del Messico.

Dalla piattaforma petrolifera della Bp che si è incendiata e poi è crollata, continua la fuoriuscita di greggio che potrebbe raggiungere molto presto le spiagge e la regione paludosa della Lousiana. Ogni giorno dal fondo marino di spargono circa mille barili di greggio, poco meno di 160mila litri e, durante la scorsa notte la macchia si è allargata del 50% arrivando a coprire un’area di oltre 1.500 chilometri quadrati.

E’ in corso un intervento da parte della compagnia Bp, che gestiva l’impianto, che attraverso alcuni robot operanti 5mila metri di profondità stanno tentando di chiudere i fori. L’ingegnere meccanico Richard Metcalf ha spiegato: “Stiamo cercando di mettere un tappo di sughero a una bottiglia di champagne”. Oltre alle coste del Golfo del Messico è in pericolo anche l’arcipelago delle Chandeleurs, che si trova a 30 km dal luogo del disastro, un’oasi verde in cui depongono le uova pellicani e altri uccelli, già pesantemente danneggiata dall’uragano Katrina.

Al momento dell’incendio, sulla piattaforma petrolifera, erano presenti 126 persone, di cui 11 operai erano risultati dispersi e le loro ricerche si sono concluse sabato, mentre 17 sono i feriti, di cui quattro in gravi condizioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico