Esteri

Kirghizistan, opposizione prende il controllo del governo

 BISHKEK. Dopo i violenti scontri e le decine di morti, l’opposizione kirghiza ha sciolto il Parlamento e ha formato un governo provvisorio che rimarràà in carica per i prossimi sei mesi.

L’annuncio è stato dato in una conferenza stampa dall’ex ministro degli Esteri e leader dell’opposizione, Roza Otunbayeva, che guiderà l’esecutivo.Otunbayeva, che questa mattina ha avuto un colloquio telefonico con il premier russo Vladimir Putin, ha chiarito che il nuovo governo assumerà anche la funzione legislativa, abrogando le leggi elettorali e sui partiti che avevano permesso al presidente Kurmankbek Bakiyev di assicurarsi la maggioranza in Parlamento. Inoltre, verranno avviati dei negoziati con Bakiyev, che ha lasciato la capitale Bishkek e avrebbe trovato rifugio nella regione centrale di Jalalabad.

Secondo fonti ufficiali, 75 persone hanno perso la vita e oltre mille sono rimaste ferite negli scontri. Questa mattina il ministro della Difesa del governo a interim, Ismail Isakov, ha assicurato che l’esercito e le guardie di frontiera sono tutte sotto il suo controllo.

La situazione a Bishkek è tutt’altro che tranquilla. La folla ha preso d’assalto i palazzi governativi. Decine di persone si aggirano tra le rovine fumanti della “Casa Bianca”, la residenza del presidente, rubando quello che trovano, termosifoni compresi. Sui muri è comparsa la scritta “Morte a Bakyiev”, mentre alcuni arringano la folla: “Ricordate come vivevano. Ricordate i diamanti, quando noi riuscivamo a malapena a sopravvivere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico